Associazione di Storia Contemporanea: una settimana di iniziative per le donne

2' di lettura Senigallia 15/07/2019 - Parte martedì 16 luglio da Senigallia una settimana di iniziative dedicate alle donne, in occasione del primo centenario della legge n. 1176, 17 luglio 1919 che ha riconosciuto la capacità giuridica alla donna, annullando il datato istituto dell’autorizzazione maritale e aprendo alle italiane le porte del mondo del lavoro.

Cento anni fa erano ancora attive Anna Maria Mozzoni, Teresa Labriola, Maria Montessori, insomma le paladine della causa femminista, le prime coraggiose donne che si sonbo ripetutamente scontrate contro il mondo di ostilità, chiusure e autoreferenzialità creato dagli uomini. Il fatto che questa rilevante norma sia stata varata nell’immediato primo dopoguerra, e che quindi dopo qualche anno sia stata resa inoperante dal regime fascista, l’ha fatta passare per lungo tempo sotto silenzio. Ma pur con limiti evidenti – le italiane non potevano entrare nell’esercito, in magistratura e in polizia – si trattò di una legge fondamentale nel processo di emancipazione femminile: appena tre settimane dopo la sua entrata in vigore, infatti, si ebbe la prima avvocata italiana, Elisa Comani, bergamasca ma iscritta al foro di Ancona; la sua iscrizione all’albo dei procuratori del tribunale dorico segnò una vittoria per le migliaia di italiane che si battevano da mezzo secolo per entrare nella carriera forense.

L’investitura di Elisa venne salutata dai principali giornali nazionali, tra cui il “Corriere della Sera” che di lei scrisse il 28 agosto 1919: «La gentile e colta signora è la prima laureata in giurisprudenza ammessa in Italia all’esercizio della professione». L’Associazione di Storia Contemporanea promuove tre iniziative per ricordare questo significativo anniversario nella storia delle donne. A Senigallia, martedì 16 luglio, presso i Bagni Sandra 32 (Lungomare Mameli, 50) ore 18.30, si tiene la presentazione del libro “Il circolo di Anna. Donne che precorrono i tempi” (Ed. Zefiro, 2019) di Marco Severini, libro che ricostruisce il percorso della Comani e di un’altra trentina di italiane delle più disparate regioni che, versate nei settori più differenti (politica, cultura, moda, cucina, volontariato, turismo, etc.), hanno saputo anticipare i tempi. Sempre a Senigallia, mercoledì 17, alle 19.30, presso il Ristorante “Alter Ego” (via Chiostergi, 16) tutte le donne sono invitate a un Aperitivo culturale, fatto di letture e dialoghi (a ogni partecipante sarà donato un libro) tratti da una pubblicazione che l’Associazione ha fatto uscire per l’occasione. Infine venerdì 19 ad Ascoli Piceno, presso la Libreria Rinascita (Piazza Roma, 7), alle ore 17.30, si svolgerà una conferenza sul tema dell’emancipazione femminile in cui prenderanno la parola Rita Forlini, vice presidente associativa, e gli studiosi Giuseppe Vaglieco e Maria Nazzarena Agostini.


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2019 alle 14:42 sul giornale del 16 luglio 2019 - 425 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Ei