Venerdì la presentazione del volume "Senigallia, il Borgo della Posta. Dall’Osteria della Posta alla Caserma Avogadro di Casanova"

2' di lettura Senigallia 24/06/2019 - Venerdì 28 giugno prossimo alle ore 17,30 presso la sala multimediale della Biblioteca Antonelliana di Senigallia sarà presentato il volume: Senigallia, il Borgo della Posta. Dall’Osteria della Posta alla Caserma Avogadro di Casanova, patrocinato dal Comune di Senigallia e dalla Biblioteca Antonelliana.

Il libro è frutto di una ricerca congiunta di Giuseppe Santoni, non nuovo a ricerche su Senigallia, e di Paolo Formiconi appassionato di storia locale.

Viene studiata, prevalentemente da un punto di vista storico, una zona poco nota del centro cittadino, l'attuale via delle Caserme, già via della Posta Vecchia, da cui il titolo del libro che fa riferimento ad una toponomastica del Borgo ormai caduta in disuso.

Per contestualizzare la ricerca, gli autori hanno approfondito l’evoluzione topografica della zona, in particolare la seconda ampliazione settecentesca della città. Nel corso del primo Ottocento, l’esigenza di disporre di nuovi spazi per acquartierare le numerose truppe napoleoniche di stanza a Senigallia motivò gli amministratori alla costruzione di una prima caserma che, verso la metà del secolo, fu riprogettata e ampliata da Vincenzo Ghinelli. Verso la fine del secolo fu venduta dal Comune di Senigallia al Demanio di Guerra dello Stato italiano.

Durante il primo Novecento la Caserma fu intitolata ad Avogadro di Casanova, medaglia d’oro delle guerre d’indipendenza, e nel secondo dopoguerra avvenne il passaggio dal Ministero della Guerra al Ministero degli Interni, con successivi interventi edilizi per adattarla alle nuove esigenze, tra cui quella di Scuola di Polizia.

Il libro propone numerosi documenti inediti, tra cui molte fotografie tratte da archivi di diversi collezionisti, e i vari progetti della caserma che si sono susseguiti nel tempo, opportunamente confrontati tra loro. La ricerca effettuata diviene tanto più importante se si pensa che negli anni a venire l'area potrebbe essere destinata ad una rivalorizzazione generale.

La prefazione è curata del prof. Carlo Pongetti, Ordinario di Geografia all'Università di Macerata, che introdurrà i lavori di Presentazione di venerdì 28 giugno.

Il volume di 140 pagine stampato interamente a colori, arricchito con ben 192 immagini, sarà reso disponibile agli interessati la sera stessa della presentazione. Successivamente alcune copie saranno reperibili presso la libreria IoBook di Senigallia (oppure contattando direttamente gli autori).

Per chi fosse interessato al solo testo in formato elettronico sarà resa disponibile anche una versione a bassa risoluzione nel sito della Biblioteca Antonelliana. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Da Giuseppe Santoni

In allegato la locandina dell'evento.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2019 alle 16:01 sul giornale del 25 giugno 2019 - 561 letture

In questo articolo si parla di cultura, senigallia, Organizzatori, biblioteca antonelliana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Vo





logoEV
logoEV