FdI: "Senigallia piena di abusivi, subito una commissione consiliare ad hoc"

4' di lettura Senigallia 23/06/2019 - L’argomento è sicuramente “stucchevole”, ma a Senigallia, purtroppo, è sempre di moda essendo un problema che il Sindaco Mangialardi, e a seguire tutta la Giunta, proprio non vogliono risolvere, e il motivo lo conosciamo bene. Senigallia continua ad essere invasa dai Vu Cumprà in spiaggia e i parcheggiatori abusivi nei parcheggi, oltre a tutti quelli che ti trovi fuori dai supermercati e in giro per il centro.

Come sempre le parole “dell’imbonitore (primo cittadino) nostrano” sono parole al vento. Si era vantato che tagliando le licenze per i venditori in spiaggia, portandole a 10, si sarebbe risolto il problema. Assolutamente NO! A parte il fatto che tagliando le licenze ha tolto la possibilità, per chi è regolare, di lavorare, e Fratelli d’Italia su questo era ed è contraria, ma alla resa dei conti non è cambiato nulla. In spiaggia dal 1° giugno girano indisturbati i venditori abusivi, le fantomatiche massaggiatrici con gli occhi a mandorla, e, anche questo come tutti gli anni, il “famigerato” venditore di “Cocco Bello” il quale, in maniera anti igienica spacca il cocco chissà dove (l’anno scorso entrava dentro l’ex Hotel Marche) e poi tranquillamente fa avanti e indietro sulla spiaggia vendendolo.

Un fenomeno quindi che a Senigallia proprio non c’è verso di far calare visto che tutta l’Amministrazione, con in testa il Sindaco Mangialardi, non ne vogliono sapere di contrastare questo fenomeno antipatico e fastidioso, perché queste persone vengono indisturbati accanto ai lettini dove la gente riposa e si rilassa, e cercano di venderti la loro mondezza, perché di quello si tratta. Stesso discorso per i parcheggiatori abusivi che riempiono tutti i parcheggi senigalliesi, sia che siano a pagamento o liberi. Una domanda ci sorge spontanea visto che in altre zone italiche, ma anche marchigiane, di questi fenomeni non se ne vedono. Ad esempio, il parcheggio dell’Ospedale Carlo Urbani di Jesi, ha un parcheggio venti volte più grande del nostro, ma da loro non c’è un solo parcheggiatore abusivo.

Come mai? Preferiscono di più la “spiaggia di velluto”? Conosciamo bene l’arroganza del nostro Sindaco quando viene attaccato su quello che a lui è scomodo, quindi Fratelli d’Italia non perderà tempo nel presentare una interrogazione alla quale verrebbe risposto in maniera “inutile”, ma il nostro Consigliere comunale, Davide Da Ros, ha richiesto ufficialmente, con lettera inviata al Presidente del Consiglio comunale, la convocazione urgente di una, o più commissioni, con il seguente Ordine del Giorno:
1) Illustrazione dettagliata della affluenza turistica a Senigallia per l'anno 2018, con comparazione tra i dati dal 2015 ad oggi e quelli presentati;
2) Rapporto dettagliato di come sono stati investiti i soldi (€ 50.000) messi a disposizione del nostro Comune dall'attuale Governo nell'estate 2018 per "Spiagge Sicure";
3) Illustrare quali iniziative verranno messe in campo, nel corso della stagione turistica 2019, dall'attuale Amministrazione per contrastare il fenomeno dei venditori abusivi, le massaggiatrici abusive e la vendita di prodotti alimentari in spiaggia (Cocco), che già risultano essere in numero notevole nelle nostre spiagge, come dimostrano le varie foto che i cittadini pubblicano sui social.

Ed inoltre, il Consigliere Davide Da Ros, reputando tali argomenti assai importanti ai fini turistici e per la sicurezza delle nostre spiagge, ha ufficialmente chiesto la convocazione in commissione, per relazionare, del Sindaco Maurizio Mangialardi, del Vice Sindaco Maurizio Memè, del Comandante dei Vigili Urbani Flavio Brunaccioni e del neo Comandante della Capitaneria di Porto Eugenio My. Fratelli d’Italia vuole risposte precise, e non le solite amenità verbali del nostro Sindaco che a nulla portano. Non possiamo più sopportare questo menefreghismo di questa Amministrazione. I problemi, anche se scomodi, vanno affrontati e risolti, cosa che a Senigallia non accade mai per semplice convenienza politica. Vedremo cosa e come risponderanno al Consigliere Davide da Ros in Commissione, e se anche questo non dovesse bastare, Fratelli d’Italia metterà in campo altre iniziative.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2019 alle 22:22 sul giornale del 24 giugno 2019 - 1951 letture

In questo articolo si parla di politica, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8TS