Montemarciano: signora aiuta la ragazza insultata da cori razzisti, i complimenti dell'Anpi

1' di lettura 19/06/2019 - Non conosco la signora che l'altra sera con molto coraggio alle ore 23,30 presso i giardini delle Poste di Montemarciano è intervenuta a difesa della bambina insultata con cori a sfondo razzista da un gruppo di ragazzini dall’ età tra i 14/15 anni .

A quell’età non è vero che non si comprende cosa si dice, io a 15 anni ho iniziato a fare politica sicuramente avrò fatto degli errori di valutazioni, di incomprensioni, ma sapevo benissimo cosa era la democrazia e cosa era l’arroganza e la prepotenza. Pertanto grazie gentile Signora , per il Suo coraggio, per la Sua sensibilità e a nome mio personale e della mia associazione ANPI di Senigallia.

Le esprimo tutta la mia e nostra gratitudine, evviva alle persone come Lei, un abbraccio infinito alla bimba che ieri sera è andata via in lacrime. Ha ragione quanto dice Daniele Sole “ bambini assorbono quanto dicono loro la tv, internet e i genitori” Spetta quindi a noi lavorare e non tollerare nella maniera più assoluta questi episodi, attivarci con un lavoro culturale a monte, con una sana educazione nelle scuole e negli altri ambienti dove si formano i giovani. È principalmente lì che devono mettere radici valori come convivenza, tolleranza, multiculturalità.

Leonardo Giacomini
Presidente ANPI Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2019 alle 16:15 sul giornale del 20 giugno 2019 - 1757 letture

In questo articolo si parla di attualità, montemarciano, anpi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8L5





logoEV
logoEV