Barriere antirumore, Lega: "Giunta PD tace. I gruppi di base hanno però iniziato ad organizzarsi contro questo progetto"

2' di lettura Senigallia 11/06/2019 - Le Ferrovie dello Stato da molti mesi lavorano nella provincia di Ancona per progettare e realizzare delle barriere antirumore che si dovranno interporsi tra aree urbane edificate e linea ferroviaria.

In provincia di Ancona alcuni primi tratti sono stati già realizzati come quello a Senigallia in corrispondenza del Ponte Rosso. Il paesaggio viene fortemente alterato da queste barriere che sembra dovranno essere realizzate per lunghi tratti della linea ferroviaria costiera ad esempio in corrispondenza di Falconara Marittima ed Ancona.

In questi mesi ha preso corpo un largo movimento di base che vede Amministrazioni comunali e gruppi di cittadini uniti per chiedere che Rete Ferroviaria Italiana blocchi i programmi di realizzazione di queste barriere fonoassorbenti che a Falconara dovrebbero essere costruite a margine della linea ferroviaria costiera producendo un grave danno sotto il punto di vista paesaggistico e forse anche ambientale.

E’ già stata avanzata la proposta che RFI rinunci al progetto delle barriere fonoassorbenti puntando sull’utilizzo di materiale rotabile di migliore qualità capace di ridurre l’inquinamento acustico determinato dal passaggio dei convogli ferroviari. Tra gli oppositori più vivaci di fronte a questa iniziativa delle Ferrovie è il dr.Giulio Fibbi di Senigallia che già negli anni passati ha avuto vivaci confronti con l’Amministrazione comunale. Tra le persone che vedranno danneggiata la loro proprietà collocata lungo il tracciato della nuova barriera fonoassorbente anche Moreno Cedroni chef del noto ristorante La Madonnina del pescatore.

Per quanto riguarda Senigallia sembra difficile ottenere informazioni circa i programmi di RFI per quanto riguarda la realizzazione di una barriera fonoassorbente che collocata lungo la costa avrebbe un impatto assai pesante danneggiando non soltanto il paesaggio ma anche le attività turistiche.

Il pesante silenzio dell’Amministrazione comunale a riguardo conferma ancora una volta l’incapacità dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Mangialardi di interpretare le esigenze più profonde della popolazione che non può accettare l’ipotesi che venga realizzato per tutta la lunghezza della costa di Senigallia un muro di materiale fonoassorbente, forse trasparente o forse no, capace di deturpare la costa.

Sarebbe molto opportuno che l’Amministrazione PD di Senigallia facesse conoscere al più presto quali sono i progetti di RFI azienda che sembra assai poco sensibile alle esigenze della popolazione.

Da Lega, coordinamento di Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2019 alle 16:09 sul giornale del 12 giugno 2019 - 678 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, ferrovie, lega, barriere fonoassorbenti, barriere antirumore

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8uM