Corinaldo: Poema operoso: 1969-2019 cinquant'anni di BoxMarche

3' di lettura 23/05/2019 - Il cinquantenario dell’azienda di Packaging di Corinaldo sarà celebrato il prossimo 26 maggio al teatro Goldoni con un recital di parole e musica.

Poema Operoso è il titolo dell’evento che sarà messo in scena domenica 26 maggio alle ore 21.00, presso il Teatro Goldoni di Corinaldo. Lo spettacolo è pensato per celebrare i cinquant’anni della Boxmarche, nota azienda di Packaging del territorio. Racconti, in musica di persone, lavoro e d’altro. Un recital scritto e narrato da Fabio Ciceroni, letterato e studioso della marchigianità, con interventi musicali di Michele Samory, tromba e voce, Luca Cerigioni piano e voce, da un’idea di Giuliano De Minicis. Un cantastorie d’eccezione racconta i sogni e le gesta nati nella campagna di Corinaldo, piccoli accadimenti, uomini semplici dai valori forti e dalle radici profonde, legati al lavoro dei campi, capaci tuttavia di immaginare e costruire un futuro per le nuove generazioni.

“É nata dalla terra la Boxmarche, un’impresa che è cresciuta lavorando la carta, i colori, le forme, costruendo con umiltà, attenzione e rispetto, il futuro di tanti figli” - sono le parole di Tonino Dominici Presidente dell’azienda - ”Una storia lunga cinquant’anni fatta della passione, responsabilità e sacrifico di tante persone che così, ogni giorno, con il loro lavoro scrivono un poema epico, un poema operoso, un patrimonio fecondo di idealità e saper fare, che appartiene a tutti”.
Un percorso virtuoso, iniziato nel lontano 1969, il cui racconto proseguirà con la presentazione del Living Company Report 2018 già in programma per il prossimo 5 luglio in azienda.

Boxmarche S.p.A. è un'azienda di Corinaldo specializzata nel packaging: scatole, espositori, fasce, astucci, display. L'azienda, fondata nel 1969, si è affermata nella sua storia come portatrice di innovazione ed originalità nell'ambito del settore dell'imballaggio, nelle relazioni sociali e nella responsabilità di impresa, protagonista di importanti iniziative culturali, formative, di solidarietà e di attenzione alla comunità.
Fabio Ciceroni letterato, studioso della marchigianità.
Michele Samory classe 1990 muove i primi passi con la musica grazie al nonno che lo inizia allo studio della tromba. Nel corso degli anni questo passione diventa sempre più forte, tanto da iscriversi al conservatorio e diplomarsi all’età di 20 anni. L’amore per il jazz, la voglia di conoscere e di viaggiare lo portarono a fare numerose esperienze in Italia e all’estero, sotto la guida di qualificati maestri che lo motivano a intraprendere la carriera di musicista.
Luca Cerigioni inizia lo studio della musica all'età di 5 anni con Lucio Cammerucci. Si diploma in pianoforte nel 2003 e in arrangiamento jazz nel 2006. Tra le esperienze più significative:
• Resident piano e voce insieme a Romina De Luca, per 10 concerti a Casa Italia, Olimpiadi Pechino, Agosto 2008 • Blue note di Milano, 2012 (tastiere) • Film festival internazionale di Taormina, piano e voce 2013 • Orient express (treno storico) da Maggio 2014 piano e voce • Dubai, sestetto jazz - dal 2016. • Live al brunch di matrimonio di Wyatt Rockefeller 24 Settembre 2017.
Oltre all'attività live prosegue da anni la composizione e registrazione di lavori personali







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 23-05-2019 alle 16:20 sul giornale del 24 maggio 2019 - 568 letture

In questo articolo si parla di cultura, pubbliredazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7PA

Leggi gli altri articoli della rubrica pubbliredazionale