Ladri senza scrupoli rubano i ricordi dalla tomba di Daniele Pongetti, lo sfogo della mamma

1' di lettura Senigallia 22/05/2019 - Ladri senza scrupoli ancora in azione nei cimiteri. Nel mirino è finita la tomba di Daniele Pongetti, il 16enne morto nella tragedia di Corinaldo, quando il crollo di una balaustra all'uscita di emergenza della discoteca ha spezzato la vita di sei persone.

A sparire alcuni oggetti e ricordi lasciati sulla tomba del ragazzino nel cimitero delle Grazie. E proprio la mamma ha voluto esprimere tutto il suo rammarico nei confronti di un gesto ignobile.

"Ho sempre pensato e creduto che al mondo ci sia tanta gente malata di testa e che persino non sappia come impegnare il proprio tempo - si è sfogata mamma Donatella - Dico questo un po' "scoglionata" perché oggi andando al cimitero da Dany ho avuto di nuovo una sorpresa. Gli avevo portato dal suo viaggio a Barcellona una targa automobilistica con il suo nome e una calamita a forma di geco. Anche i suoi splendidi amici lasciano sempre gli accendini per lui... Beh parte di questa roba l'hanno rubata. Ma dico che coraggio hanno a prendere degli oggettini di valore solo affettivo a un ragazzino già disgraziato per quello che è successo. Veramente penosi... Poi useranno queste cose a casa loro?".

Parole di grande amarezza per la sparizione di oggetti di poco valore economico, ma importanti dal punto di vista affettivo per i propri cari. Un episodio che tanti amici della famiglia Pongetti hanno condannato chiedendosi come "possa esistere tanta crudeltà?".

Una vicenda che va ad aggiungersi alla falsa raccolta fondi che poche settimane dopo la tragedia era stata avviata su un profilo Instagram e su cui la mamma era stata costretta a mettere in guardia perché non autorizzata dalla famiglia.






Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2019 alle 21:30 sul giornale del 23 maggio 2019 - 10291 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Me