Il lavoro più impegnativo di tutti: quello della casalinga

4' di lettura Senigallia 23/05/2019 - È bello rientrare in casa dal lavoro, trovarla pulita e profumata e in ordine. E’ bello anche trovare un bel piatto fumante in tavola ogni giorno a pranzo ed a cena.

Ed ai vestiti puliti e stirati, chi ci pensa? Ovviamente tutti conosciamo la risposta a questa domanda: la casalinga. Tantissime persone danno per scontato il lavoro svolto all’interno della casa, ma non è affatto così. Tenere a bada la casa è un lavoro full-time, che richiede sforzo e pazienza, proprio come un qualsiasi altro lavoro fuori dalle mura domestiche. Il tutto va ulteriormente a complicarsi se magari si hanno dei figli di cui prendersi cura: orari di lavoro praticamente illimitati, extra su extra e… tutto questo gratis! Ma perchè il lavoro della casalinga viene sempre sottostimato? E soprattutto… sono di più gli uomini, o le donne stesse a non considerare il lavoro tra le mura domestiche, un impiego vero e proprio?

Dividersi i compiti

Essere una casalinga è faticoso. Bisogna ammettere però che soprattutto oggi, non è raro avere famiglie dove ci si divide i compiti domestici in modo equo tra il marito e la moglie. Questo perché siamo in un’epoca dove per vivere dignitosamente molto spesso è necessario che in una coppia siano entrambi i componenti a lavorare. In epoche meno recenti la donna casalinga era quasi la norma, oggi no. Possiamo sicuramente affermare che gli uomini in un modo o nell’altro, hanno cominciato ad aiutare le proprie donne nelle faccende domestiche. Ovviamente ciò accade soltanto in alcuni casi ed in alcune mansioni. In generale i maschietti si occupano della cucina e del lavaggio delle stoviglie, oppure dei lavori più pesanti come eventuali riparazioni, spostamenti di oggetti e così via… il bucato, lo stirare i vestiti, la pulizia dei pavimenti e la lucidatura dell’argenteria per un motivo o per un altro, restano a carico della donna. Che gli uomini siano svogliati o semplicemente poco portati per alcuni compiti?

Aiuto! La spesa!

Prendersi cura nel complesso di una casa non è affatto facile: oltre la pulizia e la cura dei figli c’è un elemento che non è stato citato finora ma è fondamentale: la spesa. Fare la spesa oggi è molto più facile e conveniente rispetto a qualche anno fa: grazie a tutte le offerte disponibili, è possibile risparmiare (e non poco) sugli alimenti e sui prodotti igienici sia personali che per la casa. Fare compere è diventato più facile, ma diviene un problema se a farle è sempre la donna casalinga (ed in genere è così) in quanto incastrare tutti gli orari e tutte le mansioni da svolgere diviene piuttosto complicato. Un ottimo consiglio è quello di programmare con largo anticipo la spesa e di effettuare magari spese più corpose piuttosto che giornaliere, magari conservando gli alimenti nei contenitori Tupperware di turno per poi utilizzarli con calma. Per farlo basta armarsi di pazienza, smartphone alla mano e sfogliare i volantini dei negozi che interessano.

Oggi vi sono diversi siti internet ed applicazioni come quella Kimbino, che raccolgono tutti i volantini dei vostri negozi preferiti con le offerte nei negozi, e che potete comodamente sfogliare online. Potete inoltre creare anche liste della spesa personalizzate in base alle vostre esigenze… un aiuto non indifferente per le donne super indaffarate! Molto sfogliati dalle casalinghe sono ad esempio il Catalogo Tupperware e il volantino Caddy’s i quali trattano qualsiasi tipo di offerta, dai casalinghi agli alimentari. Kimbino aiuta a mettere le migliori offerte nel vostro portafogli!

Se siete super impegnate e non avete tempo per sfogliare tutte le brochure ma non volete comunque perdere nessuna offerta, il nostro consiglio è quello di scaricare al più presto l’app Kimbino sul vostro smartphone. Potete attivare stesso dall’applicazione il sistema di notifiche che vi avviserà non appena il nuovo catalogo del vostro negozio preferito sarà pubblicato online… fantastico, non trovate? Inoltre, Kimbino è eco friendly: non offre i suoi volantini sotto forma di brochure cartacee, ma è possibile soltanto sfogliarli online.






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2019 alle 15:38 sul giornale del 23 maggio 2019 - 279 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7O5