Caos scioperi a Marzocca, non tutti protestano. Alcuni genitori, "Il personale merita la nostra stima"

scuola| 1' di lettura Senigallia 17/05/2019 - In merito all'articolo di protesta firmato da un gruppo di genitori", volevamo fornire alcune precisazioni. Non appena uscito l'articolo ci siamo confrontati con gli altri genitori della scuola e tutti ci hanno ribadito di non aver preso parte alla stesura del suddetto articolo.

A conti fatti ci risulta essere stato scritto da un esiguo numero di genitori rispetto alla totalità. Da questo deriva questa risposta.

Riguardo il numero e le modalità di adempimento degli scioperi possiamo essere d'accordo che a livello nazionale ci sia un "problema scuola” e da qui un elevato numero di proclamazioni di sciopero. Come detto, però, a livello nazionale, non sono solo coloro che lavorano nelle scuole di Marzocca a scioperare.

Quello che però ci vede in totale disaccordo con gli autori dell'articolo precedente, sono le accuse di mancanza di buonsenso e gli "sghiribizzi di un personale che si mette a giocare a chi crea più disagi”. Non riteniamo le persone che lavorano in quella scuola capaci anche solo di pensare di aderire ad uno sciopero solo per fare dispetto ai genitori. Anzi, ci hanno più volte dimostrato di meritare la nostra stima.

Nel corso degli ultimi anni, proprio grazie alla loro collaborazione, siamo riusciti a passare dal fare uscire i bambini alle 12, quando c'era uno sciopero indetto, al farli rientrare dopo il pranzo e fino alle ore 16, all'attuale sistema del pranzo portato da casa, che, nel caso di non adesione allo sciopero, garantisce l'orario normale. In pochissimi dei casi citati nell'articolo precedente, la scuola è rimasta chiusa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2019 alle 09:36 sul giornale del 18 maggio 2019 - 2020 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, Un gruppo di genitori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7AM