Aperitivi solidali Caritas a Casa San Benedetto

2' di lettura Senigallia 30/04/2019 - Mettere insieme un luogo importante per Caritas come Casa San Benedetto, la natura più pura e bella e la presenza di persone attente alla solidarietà. Con questo spirito solidale nascono gli “aperitivi nel frutteto”, che per tutti i venerdì del mese di maggio e metà di giugno vedranno il giardino e la collina che domina Casa San Benedetto, in Strada delle Saline, animarsi di giochi per bambini, risate, chiacchiere e momenti di musica dal vivo.

Perché conoscere da vicino le realtà più difficili e vere come Casa San Benedetto, struttura nata per l’accoglienza e la cura delle mamme in difficoltà con minori, è sempre il miglior modo per capire, senza cadere nei pregiudizi, e riflettere sulla povertà e sul bisogno quotidiani.

Si comincia venerdì 3 maggio, dalle ore 18, con un tardo pomeriggio dedicato alla riscoperta dei giochi all’aperto per bambini, con animatori per i piccoli e spazi di relax per i grandi, che potranno sedersi in uno dei tavolini preparati nel giardino, tra gli alberi da frutto, oppure prendere una coperta da picnic a disposizione e preferire il prato della collina per consumare un aperitivo in compagnia mentre si guardano i figli giocare.

Il programma dei successivi venerdì sarà fitto di momenti insieme in mezzo alla natura, magari ammirando il meraviglioso tramonto che colora di rosa tutta la collina, con il mare in lontananza, gli alberi fioriti e un silenzio incantevole. Ci saranno musica dal vivo con due band locali, il tradizionale concerto di fine anno con tutti gli studenti della scuola Bettino Padovano, presentazioni di libri grazie alla stretta collaborazione con la libreria Mastai e, ogni volta, spazi dedicati ai più piccoli per giocare con gli animatori.

Casa San Benedetto è un luogo speciale per Caritas, perché qui cercano di riprendere coraggio e di ricostruirsi una vita normale persone che hanno sofferto, che hanno perso la voglia di andare avanti, che avevano bisogno di attenzione e di amore.

La natura rigogliosa e unica di questo luogo, così vicina alla città ma così campestre, sicuramente è di aiuto nel percorso di riconquista della fiducia in se stessi e nel desiderio di pace, ma essere vicini fisicamente a questo spazio e alle persone accolte per Caritas assume un significato ancora più profondo: essere solidali, essere presenti, far sentire che ci siamo, noi, i volontari, gli amici, persone comuni che credono nella forza della solidarietà e dell’accoglienza, e che vogliamo il meglio per questo luogo e per chi lo abita.

In allegato la locandina dell'evento.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2019 alle 10:33 sul giornale del 02 maggio 2019 - 498 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6Xv





logoEV