Capannone in amianto rovinato dalla muffa: l'Asur relazione al sindaco Mangialardi

1' di lettura Senigallia 08/04/2019 - Lo scorso 26 marzo l’associazione ALA ha segnalato alle autorità competenti il rischio amianto per un capannone di rimessaggio di Camper, all’altezza del bivio per Scapezzano. Si tratta di una struttura facilmente visibile da chiunque, che presenta un capannone con tetto in amianto-cemento vecchio, rovinato dalla muffa e nero.

A seguito della richiesta a chi di dovere, di effettuare un sopralluogo per verificare quale possa essere la migliore soluzione per la tutela della salute della gente, è giunta una risposta da parte dell’Asur Marche, Area Vasta 2, in cui si spiega che “a seguito dell’esposto, personale ispettivo del Servizio Ambiente e Salute, ha provveduto alla verifica dell’edificio, relazionando in merito al sindaco di Senigallia per i provvedimenti di competenza”. Un risultato importante per la tutela della salute della cittadinanza. Ovviamente l’ALA continuerà a seguire la questione e ad aggiornare i cittadini sui provvedimenti presi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2019 alle 22:23 sul giornale del 09 aprile 2019 - 1563 letture

In questo articolo si parla di attualità, amianto, a.l.a.

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6hP





logoEV
logoEV