È morto Alessandro Cecilioni, per le sue cure la città si era mobilitata

Senigallia 20/03/2019 - Si è spento il 54enne senigalliese Alessandro Cecilioni. Malato da tempo la famiglia aveva avviato una raccolta fondi per sostenere le spese delle cure necessarie.

Alessandro, da qualche settimana si era recato in Germania in una clinica dove altri pazienti malati dello stesso tumore al cervello erano stati curati. Purtroppo però le cure non sono riuscite a salvargli la vita e Alessandro si è spento, circondato dall'affetto della sua famiglia che lo aveva seguito in Germania per dargli tutto il supporto necessario ad affrontare la battaglia contro la malattia che lo aveva colpito 8 anni fa.

Per lui si era mobilitata tutta la città con un concerto previsto per il 26 marzo al Teatro La Fenice di Senigallia, per continuare a raccogliere fondi. Un evento che non verrà in ogni caso annullato.

Ad annunciare la tragica notizia sui social la stessa famiglia. "Stanotte Alessandro ci ha lasciati. Sembrerebbe una storia come tante ma non lo è. Alessandro ha combattuto contro la sua malattia per otto anni, con l'aiuto della famiglia, è arrivato fin qui. Ogni speranza sembrava persa, ma si è lottato fino all'ultimo perché si erano aperte delle possibilità concrete, ma era una lotta contro il tempo. Non si è mollato mai perché è finita solo quando è finita, non prima; perché la vita è tanto preziosa e non si può, non si deve mollare, mai!

Oggi il dolore è tanto, pur essendo preparati ad ogni evenienza, ma Alessandro ci insegna che proprio lui ha fatto il possibile, vivendo intensamente questo difficile momento della sua vita. I suoi cari lo hanno sostenuto sempre e lo hanno accompagnato, con quell'amore che solo una moglie come Fausta è stata capace di dargli, con l'amore di cui sono stati capaci i figli Rosy e Lorenzo, ma soprattutto con l'amore che è stato capace di dare Alessandro.

Si è mossa la macchina della solidarietà attorno a lui; sono state tante le persone da ogni parte d'Italia che hanno dato il loro contributo per sostenerlo, anche concretamente. Tra loro anche tutti quei ragazzi giovanissimi, che per lui hanno organizzato "Un Concerto per la Vita", mossi da valori che è difficile trovare in persone così giovani. Tant'è che il Comune di Senigallia li ha sostenuti nella loro iniziativa.

"Un Concerto per la Vita" si terrà come programmato il 26/03 prossimo al Teatro "La Fenice" di Senigallia, perché questo era quello che voleva Alessandro. Cambia lo spirito dei ragazzi, cambiano le finalità, ma sempre per la vita questi giovani ragazzi saliranno sul palco portando dentro di loro l'amore incondizionato che li ha spinti a mettersi al servizio di una causa così importante. Canteranno, suoneranno e balleranno in memoria di Alessandro, per quello che Alessandro è stato capace di trasmettere a tutti noi.
Il ricavato del concerto sarà devoluto in parte per sostenere le tante spese sostenute dalla famiglia Cecilioni e in parte alla ricerca con lo scopo che qualcun altro, dopo Alessandro, possa avere delle speranze in più di poter vivere la propria vita, i propri affetti più a lungo di quanto non sia accaduto in questa storia".






Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2019 alle 12:31 sul giornale del 21 marzo 2019 - 13912 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5xO





logoEV