Sfera Ebbasta risponde alle polemiche con un nuovo singolo, "Se tuo figlio spaccia non è colpa mia"

Sfera ebbasta Senigallia 13/03/2019 - A tre mesi dalla tragedia alla Lanterna Azzurra, il trapper Sfera Ebbasta pubblica un nuovo singolo, "Madamoiselle", per dare sfogo a tutta la sua frustrazione e rispondere alle tante polemiche che lo hanno seguito dopo la morte di 6 persone all'interno della discoteca di Corinaldo dove avrebbe dovuto tenere un dj set.

"Se tuo figlio spaccia è colpa di Sfera Ebbasta e non di tutto quello che gli manca", "Dicono che è colpa mia", "Qua tutti puntano il dito"... queste alcune delle frasi del nuovo brano uscito martedì 12 marzo, che sembrano chiari riferimenti alla gogna mediatica a cui è stato sottoposto dopo la tragica serata di Corinaldo.

È stato lo stesso trapper tramite Instagram ad anticipare l'uscita del nuovo brano con un video in cui raccontava tutta la sua frustrazione per quanto accaduto nell'ultimo periodo "La situazione sta diventando tragica e ridicola. Sono mesi che mi sveglio e ogni giorno trovo il mio nome sulle pagine dei giornali o nei servizi dei tg, diffamato gratuitamente".

Una tragedia costata cara al trapper che prima si è visto indagato per istigazione all'uso di droghe e poi il suo nome è stato escluso dalla giuria del talent "The Voice" in onda da aprile su Rai2.








Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2019 alle 09:56 sul giornale del 14 marzo 2019 - 7836 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo, Sfera ebbasta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5ge