Piede di porco, chiave e una pinza in macchina, denunciati due giovani albanesi

Senigallia 13/03/2019 - Nell’ambito delle attività di contrasto ai reati predatori, intensificate di seguito ad alcuni furti furti verificatisi nei giorni precedenti presso alcune abitazioni cittadine, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Senigallia hanno effettuato un mirato controllo nelle zone residenziali della città e, ad un certo punto, transitando sul lungomare Mameli hanno notato un veicolo di media cilindrata che viaggiava a bassa velocità e che dopo poco si è immesso in una strada laterale.

Gli agenti hanno deciso di seguire il veicolo e, quando questo ha arrestato la marcia, lo hanno raggiunto intimando l’alt. A bordo risultavano esservi due giovani di origine albanese, D.P. di anni 21 e G.E. di anni 20, i quali genericamente hanno riferito di cercare un amico.

Gli agenti però alla luce del comportamento tenuto in precedenza, hanno deciso di approfondire il controllo anche sul veicolo utilizzato dai giovani ed all’interno hanno trovato diversi oggetti da lavoro tra cui un piede di porco, una chiave e una pinza. I poliziotti, ritenendo che gli stessi oggetti potessero essere utilizzati per la commissione di furti su abitazioni o aziende, hanno deciso di sottoporre a sequestro gli oggetti in questione e hanno proceduto a deferire i ragazzi all’Autorità Giudiziaria.

Ai due giovani albanesi sono stati altresì notificati i provvedimenti per l’allontanamento dal territorio del comune di Senigallia.






Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2019 alle 17:27 sul giornale del 14 marzo 2019 - 1019 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5hP





logoEV