Consegnati all'ambulatorio solidale Paolo Simone, i farmaci raccolti in occasione del Banco del farmaco

Senigallia 20/02/2019 - La salute e la solidarietà prima di tutto: fondamentali i risultati ottenuti a Senigallia a seguito dell’iniziativa, lanciata dalla fondazione Onlus Banco farmaceutico, per la Giornata nazionale della raccolta del farmaco di sabato 9 febbraio.

Oltre trenta volontari e cinque farmacie del territorio che hanno aderito all’iniziativa, invitando i cittadini a donare uno o più farmaci, destinati all’ambulatorio solidale Maundodé - Paolo Simone, ospitato nei locali del Centro di solidarietà Caritas e prossimo al primo compleanno. Anche quest’anno la generosità delle persone non è venuta meno: 530 confezioni di medicinali raccolti, preziosissimi per l’ambulatorio, che ogni giorno offre a titolo gratuito prestazioni infermieristiche e di medicina generale e specialistica alle persone indigenti, che troppo spesso mettono la loro salute in secondo piano per mancanza di possibilità economiche e di prospettive.

Come sostenuto dal Banco farmaceutico “è fondamentale collaborare con le realtà assistenziali che già operano contro la povertà sanitaria, testimoniando un cammino di educazione alla condivisione e alla gratuità”. E l’obiettivo comune dei due progetti è proprio questo: lottare contro la mancanza di salute, contro una doppia povertà, di salute e di denaro. Caritas e il personale medico e infermieristico dell’ambulatorio ringraziano di cuore tutti i cittadini, i volontari e le farmacie Avitabile, Manocchi, Paolucci, Pasquini e Comunale di Castelleone di Suasa per la generosità dimostrata sabato scorso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2019 alle 10:45 sul giornale del 21 febbraio 2019 - 2019 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4ty





logoEV