Falconara: Legge Salvini, prima espulsione a Falconara. Presto sarà rimpatriato con un volo charter

Senigallia 16/02/2019 - Prima espulsione con la Legge Salvini a Falconara Marittima. Ad eseguirla i Carabinieri della Tenenza

È avvenuto nella notte di ieri, quando i Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, hanno eseguito l’espulsione di un cittadino tunisino, 33enne, pregiudicato per reati contro la persona ed afferenti le sostanze stupefacenti, accompagnando lo straniero al Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Trapani. Lo straniero, ai sensi della Legge 132 del 2018 “Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale, immigrazione e sicurezza pubblica”, pur avendo dato corso all’ennesima domanda di protezione internazionale, considerati i plurimi precedenti ed il suo stato di irregolare, è stato collocato presso l’unico centro al momento disponibile, dal quale verrà poi rimpatriato, con volo charter, direttamente in Tunisia.

Il tunisino è stato difatti scortato in Sicilia dagli stessi Carabinieri che, in piazza Mazzini, l’avevano fermato per un controllo. Da ricordare, tra i precedenti annoverati dallo straniero, un’aggressione ai militari di Falconara il 14 luglio del 2017, in seguito alla quale lo stesso venne arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e, vanamente, anche all’epoca si tentò di avviarne le pratiche per il rimpatrio.






Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2019 alle 14:20 sul giornale del 18 febbraio 2019 - 549 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4ma





logoEV