Il Comitato: "La tac dell'ospedale di nuovo rotta"

ospedale di senigallia Senigallia 15/02/2019 - Lunedì 11 febbraio 2019 TAC di nuovo rotta. Subito riparata, questa volta per fortuna. A quando la prossima rottura?? Obsoleta, vecchia di 20 anni si rompe in continuazione. Nell’anno 2018 ha lasciato senza prestazione i pazienti almeno 8/9 volte con conseguente spostamento dei prenotati a Jesi.

I tempi di riparazione sono ogni volta di diversi giorni per la farraginosità dell’Ingegneria clinica di Ancona a cui vanno inviate le richieste!! Ma se è vecchia perché non la sostituiscono? A parole lo hanno fatto tutti, hai voglia!! Nel 2014 una commissione aveva dato il consenso all’acquisto di una nuova Tac Nel 2018 i politici locali hanno dichiarato addirittura che ne sarebbero arrivate due, di cui una dedicata al Pronto Soccorso per ridurre i tempi di attesa. Qualcuno le ha viste?? Si sono perse per strada come la famosa Risonanza la cui storia ancora non si è conclusa??. Si perché, nonostante sia arrivato un medico ne manca sempre un altro e soprattutto non è stato ricoperto il ruolo di Responsabilità organizzativa e gestionale di Reparto precedentemente assegnato.

La recente nomina del dott. Bartelli di Fabriano, vincitore di concorso, si riferisce al primariato di Jesi, come da bando di concorso, o al primariato di area vasta? Perché a secondo la nomina vi è una conseguente differenziazione delle responsabilità di Senigallia, sempre qualora si identifichi un responsabile della radiologia di Senigallia, che ad oggi non ha. Allora la domanda sorge spontanea: in caso di questioni legali, che possono sempre sopraggiungere, il medico è tutelato integralmente, parzialmente o per niente da questa amministrazione?? Possibile che i lavoratori debbano trovarsi in situazioni abnormi e anomale per una carenza decisionale apicale che guarda caso questo mese a visto i dirigenti spartirsi un bonus di “pochi spiccioli” (dai 20 ai 30 mila euro) come premio di risultato? Questi sono i risultati? diteci, i cittadini sono tutt’orecchi. Proseguiamo poi con l’ UTIC (da delibera 361/2017 non c’è più !!) Il Reparto prosegue con un letto in meno perché senza monitor da Agosto 2018 nonostante sia stata sollecita la riparazione anche a novembre 2018 (7 mesi e ancora niente!!) C’è poi il problema della scopia, apparecchio necessario per l’installazione dei Pace Maker.

Ad ottobre 2018 il Reparto ne aveva installati 102, grazie all’abnegazione e alla professionalità dei sanitari medici(4 in meno rispetto alle reali esigenze) e infermieristici del Reparto. Si perché la scopia in Utic è letteralmente un rudere che, quando funziona, viene chiesta in prestito anche dall’Ortopedia, che ne ha una anch’essa vecchia e quindi soggetta a guasti, per la propria attività operatoria. E se magari in Utic stanno installando un Pace Maker, e la scopia serve anche all’Ortopedia? Una scopia per due esigenze importanti, è questa la buona sanità propinataci?? Quando si parla di sanità e Reparti a norma ecco cosa si intende: personale sanitario necessario come da pianta organica e attrezzature funzionanti, riparate in tempi certi o addirittura sostituite se obsolete, per far fronte alle esigenze dei cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2019 alle 14:22 sul giornale del 16 febbraio 2019 - 909 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, senigallia, Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4kl





logoEV