Patto per la Scienza: firmano Grillo e Renzi. Tra i promotori gli immunologi Silvestri e Burioni

Senigallia 10/01/2019 - Ci sono anche Beppe Grillo e Matteo Renzi tra i firmatari del Patto traversale per la Scienza, un accordo a difesa della scienza contro le divulgazione di ciarlatani e pseudoscienziati.

A promuoverlo il virologo Roberto Burloni e l'immunologo senigalliese Guido Silvestri. Lo stesso Silvestri, professore alla Emory University di Atlanta, negli Usa, era già legato al M5S per il quale in passato aveva avuto il compito di redigere un documento sulla strategia in tema di prevenzione vaccinale per il partito.

Numerose le proteste dei no-vax del M5S che hanno seguito l'annuncio fatto da Beppe Grillo, additandolo come "traditore". E proprio a seguito delle proteste Grillo ha precisato con un tweet: "Ho ricevuto il presente appello per sostenere la Scienza da parte del Professor Guido Silvestri, perché non conosco il Professor Roberto Burioni. Il progresso della scienza deve essere riconosciuto come valore universale dell'umanità."

Il documento impegna i firmatari su cinque punti: 1) «Mi impegno a sostenere la Scienza come valore universale di progresso dell’umanità, che non ha alcun “colore politico”, e che ha lo scopo di aumentare la conoscenza umana e migliorare la qualità di vita dei nostri simili»;

2) «Mi impegno a non sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica (negazionismo dell’AidsS, anti-vaccinismo, terapie non basate sull’evidenza scientifica, etc.)»;

3) «Mi impegno a governare e legiferare in modo tale da fermare l’operato di quegli pseudoscienziati che con affermazioni non-dimostrate ed allarmiste creano paure ingiustificate tra la popolazione nei confronti di presidi terapeutici validati dall’evidenza scientifica e medica»;

4)«Mi impegno ad implementare programmi capillari di informazione sulla Scienza per la popolazione, a partire dalla scuola dell’obbligo, e coinvolgendo media, divulgatori, comunicatori, ed ogni categoria di professionisti della ricerca e della sanità»;

5) «Mi impegno affinché si assicurino alla Scienza adeguati finanziamenti pubblici, a partire da un immediato raddoppio dei fondi ministeriali per la ricerca biomedica di base».

Tra i firmatari anche il giornalista Enrico Mentana, e Mina Welby dell'associazione Luca Coscioni.






Questo è un articolo pubblicato il 10-01-2019 alle 16:24 sul giornale del 11 gennaio 2019 - 2039 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo, Patto per la Scienza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a20S





logoEV