Ostra Vetere: Lega, FdI e Autonomia chiesta una commissione d’indagine sulla società che gestisce il parco fotovoltaico

04/12/2018 - “Istituzione di una Commissione speciale d’indagine del Consiglio sull’attività della Montenovo Servizi srl, partecipata del Comune di Ostra Vetere, socio unico della società, e un atto di indirizzo per la modifica e l’integrazione della delibera consiliare del 5.10.2018 n. 34, con il Consiglio individuò le partecipate da dismettere, tra proprio la società, che gestisce il produttivo e fruttuoso Parco fotovoltaico comunale”.

Sono queste due le richieste contenute nella proposta di deliberazione consiliare presentata dal Gruppo consiliare ‘LEGA-Fratelli d’Italia-Autonomia per Ostra Vetere’, a firma dei Consiglieri Massimo Bello, Giuseppina Codias e Andrea Santini.

La ‘Montenovo Servizi srl’, partecipata del Comune di Ostra Vetere, che è anche socio unico della società, fu costituita nel 2009 dall’allora Amministrazione Bello, nell’ambito delle politiche ambientali e di energia sostenibile e rinnovabili, portando il Comune ad ottenere anche un riconoscimento e un premio ufficiale dalla Commissione europea e ad entrate nella rete europea del ‘Patto dei Sindaci UE per l’energia sostenibile’ (in quell’anno, poco più di 500 Comuni in tutta l’Unione europea).

La società partecipata aveva, e tuttora ha, la finalità di realizzare e di gestire un consistente Parco fotovoltaico, interamente di proprietà comunale, per la produzione di energia, nonché di tutte le attività connesse a tal fine e dal medesimo derivanti, compresa la progettazione di nuovi impianti. Con questa operazione, a quel tempo unica nella Regione Marche, il Comune riuscì a concretizzare le finalità volute dalla Strategia UE in termini di ‘risparmio energetico’ e di ‘utilizzo delle fonti rinnovabili’, costruendo quattro impianti fotovoltaici su un terreno di proprietà comunale (riconvertendo il terreno, su cui prima insisteva la discarica comunale) e producendo energia pulita per gli edifici pubblici (residenza municipale, edifici scolastici, palazzetto dello sport, centro ambiente, giusto per fare qualche esempio).

Ora, secondo i Consiglieri del Gruppo consiliare ‘LEGA, Fratelli d’Italia e Autonomia per Ostra Vetere’, dopo gli ultimi cinque anni di gestione degli impianti e della società partecipata, è “utile ed opportuno, anche alla luce di alcune vicende di natura giudiziaria, che hanno visto e che vedono protagonisti – si legge nella proposta di deliberazione presentata da Massimo Bello, Giuseppina Codias e Andrea Santini - sia la Montenovo Servizi srl che il socio unico, permettere al Consiglio Comunale di espletare la propria funzione di controllo ispettivo, prevista dall’ordinamento degli enti locali, approfondendo ed esaminando accuratamente, nell’ambito delle proprie competenze, tutti gli atti di gestione e di organizzazione della società, fin dalla sua costituzione, e di valutare attentamente i comportamenti di quanti siano stati deputati alla sorveglianza dell’andamento della Montenovo Servizi srl, e le azioni amministrative di quanti hanno ricoperto incarichi sociali nella società e di governo nell’ente Comune”.

Il Parco fotovoltaico di Ostra Vetere è stato spesso oggetto di un confronto, anche serrato, tra maggioranza e minoranza, sia in Consiglio che nelle ultime campagne elettorali, considerando anche l’importanza pure economica rivestita da tale struttura per il paese, ma la paventata ‘dismissione’ degli Impianti fotovoltaici, approvata lo scorso anno con la delibera consiliare del 5.10.2018 n. 34 (recante “Revisione straordinaria delle partecipazioni ex art. 24 D. Lgs 19 agosto 2016 n. 175 ricognizione partecipazioni possedute – individuazione partecipate da dismettere”) ha spinto i Consiglieri del Gruppo ‘LEGA-Fratelli d’Italia-Autonomia’ a prendere una posizione ferma e decisa sulla possibile ed eventuale dismissione della società, approvata lo scorso anno dalla Giunta Memé, ma anche a chiedere chiarezza sulla gestione della società partecipata, che ha come unico socio lo stesso Comune.

Con la proposta di deliberazione presentata e depositata dai Consiglieri Bello, Codias e Santini, l’opposizione consiliare vuole mettere in rilievo “l’opportunità e la giustezza – si legge nel documento - di riaffermare l’importanza e il significato della funzione di controllo ispettivo da parte del Consiglio, così come prescritto dal Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e dallo Statuto, soprattutto perché il Consiglio Comunale ha il dovere di controllare l’attività dell’Amministrazione comunale, anche attraverso le proprie partecipate.”

Ma, sempre secondo i Consiglieri Bello, Codias e Santini, il Consiglio deve chiaramente pronunciarsi e dare un indirizzo inequivocabile anche sul fatto “che l’eventuale dismissione della società Montenovo Servizi srl sarebbe inopportuna e comporterebbe per l’ente Comune riflessi negativi per il bilancio comunale in quanto verranno meno entrate correnti destinate al funzionamento di servizi comunali, come rilevato anche dal Revisore unico del Comune nel suo Parere (Verbale n. 21 21 del 29.09.2017 – Prot. N. 7111 del 3.10.2017), allegato alla deliberazione consiliare del 5.10.2017 n. 34, e che occorra, perciò, verificare la permanenza delle ragioni del suo mantenimento con un provvedimento motivato de Comune, così come anche prescritto dalla deliberazione della Corte dei Conti, Sezione delle Autonomia n. 19/SEZAUT/IMPR/2017 del 21 luglio 2017, con cui la Corte stessa ha affidato all’autonomia e alla discrezionalità dell’ente partecipante qualsiasi scelta in merito alla partecipazione societaria” e che “gli esiti sono rimessi alla discrezionalità delle amministrazioni partecipanti, le quali sono tenute a motivare espressamente sulla scelta effettuata”, nonché ad individuare “una puntuale motivazione sia per giustificare gli interventi di riassetto sia per legittimare il mantenimento della partecipazione”.


da Lega - FdI - “Autonomia per Ostra Vetere”




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2018 alle 10:08 sul giornale del 05 dicembre 2018 - 365 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, lega nord, fratelli d'italia, Lista “Autonomia per Ostra Vetere”

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a14A