Basket: torna il sorriso in casa Goldengas

Senigallia 18/11/2018 - Senigallia esce dal PalaTricalle di Chieti con i due punti interrompendo così la striscia negativa e dando un calcione alla crisi nella quale poteva entrare. Una prova balistica ai limiti della perfezione segna fin dall’avvio la contesa.

Nel secondo tempo il rientro di Chieti, capace di recuperare dal 27-50 del 14’ fino al sorpasso del 32’ (75-74). Gli ultimi minuti sono un film inadatto ai deboli di cuore con le due squadre a sorpassarsi in continuazione.

Fino alla tripla di Giacomini, che a sette secondi dall’ultima sirena dà il definitivo vantaggio alla Goldengas…

Riesce a correre Senigallia già nelle prime fasi del match e la Goldengas si toglie la scimmia dalle spalle che aveva fatto compagnia ai biancorossi nelle ultime tre uscite. Maggiotto con due triple in transizione, Giampieri al ferro e Gurini con un gioco da tre punti regalano alla truppa di Foglietti subito un vantaggio importante (5-13 dopo 3’) ribaltando il 5-0 casalingo che ha aperto il match e obbligando Sorgentone al time out. Ponziani e Staffieri tengono a galla i padroni di casa ma Senigallia allunga nuovamente con la tripla del 13-22 firmata Giampieri.

Meluzzi e Gueye riavvicinano i padroni di casa costringendo questa volta Foglietti al time out.

Al rientro dalla sospensione Senigallia torna ad essere “on fire” con Maggiotto (13 nei primi 8’, 16 alla fine del primo quarto) e Pierantoni a portare il vantaggio Goldengas oltre la doppia cifra sul 31-18 dell’ottavo minuto. Ancora Maggiotto dalla lunga distanza, Giacomini dalla lunetta e Gurini sulla sirena fissano il 39-19 Goldengas di un primo quarto ai limiti della perfezione chiuso con 7/9 da 2, 6/8 da 3 e 7/7 ai liberi.

Gurini raggiunge Maggiotto a quota 16 e il vantaggio Goldengas va oltre quota 20 (27-50 al 14’), ma inevitabilmente le percentuali al tiro iniziano ad abbassarsi e inizia di fatto un’altra partita con Chieti che si chiude nella difesa a zona mentre Gueye si carica sulle spalle il peso dell’attacco dei padroni di casa. Fede Ricci e Crescenzi trovano il canestro in penetrazione e, con la difesa costretta a chiudersi, Senigallia torna a costruire buoni tiri dalla lunga e a trovare il bersaglio grosso con Federico Ricci.

Il vantaggio ospite rimane nell’ordine dei venti punti, ma nell’ultimo minuto Chieti trova 4 punti da Ponziani che tengono aperto il match mandando le squadre negli spogliatoi con la Goldengas avanti 58-42.

Il terzo periodo inizia nel segno di Chieti. Un parziale di 8-2 in favore dei padroni di casa con Di Carmine sugli scudi riporta i padroni di casa a -10 (50-60) dopo i primi due minuti della ripresa, con Senigallia che trova punti solo da Pierantoni, e la partita di fatto si riapre.

Gurini tocca quota venti con la tripla dall’angolo e prova a ridare fiducia alla truppa senigalliese.

L’attacco biancorosso però fatica a ritrovare la fluidità del primo tempo e Chieti, trascinata dal rumoroso pubblico locale, arriva a -5 (61-66) con la tripla di Staffieri sfruttando anche i numerosi extrapossessi che i rimbalzi d’attacco (8 nel terzo periodo) garantiscono ai padroni di casa.

Gueye e Ponziani danno ulteriore spinta ai padroni di casa e a dieci minuti dal termine la partita è tutta da giocare col vantaggio Goldengas ridotto a due sole lunghezze, 68-70 al 30’.

Ponziani conferma il trend del terzo periodo anche nell’ultimo e proprio da rimbalzo d’attacco va a firmare la parità a quota 72. Senigallia ritrova il vantaggio con una penetrazione di Maggiotto e si chiude a zona ma Chieti è sulle ali dell’entusiasmo e arriva il primo vantaggio dei padroni di casa con la tripla di Gialloreto per il 75-74 del 32’. Dalla lunetta Ricci e Pierantoni costruiscono un mini parziale chiuso dallo stesso Fede Ricci con un tap in che ridà un minimo di margine alla Goldengas (75-80 al 34’) con la panchina di casa che ferma la gara con un time out. Pierantoni allunga il break senigalliese ma un 6-0 firmato Gialloreto riapre nuovamente i giochi. A tre minuti dalla sirena il vantaggio ospite è 82-81. Gurini segna dalla lunetta ma ancora Gialloreto trova il bersaglio grosso ed è nuovamente parità a quota 84. Parità che viene rotta dalla schiacciata di Ponziani e ritrovata poi da Pierantoni a secondi dalla fine. Gialloreto appoggia al vetro l’88-86 a 16 secondi dal termine e sul ribaltamento di fronte Giacomini trova la prima tripla della sua partita per l’89-88 ospite a sette secondi dal termine. Chieti ha l’ultimo possesso e arriva alla tripla di Di Emidio che trova però solo il ferro. Gurini a rimbalzo subisce fallo e dalla lunetta fissa il 90-88 con cui Senigallia espugna il PalaTricalle e torna alla vittoria.

CHIETI – SENIGALLIA 88-90

(19-39; 23-19; 26-12; 20-20)

CHIETI: Berardi, Milojevic 0, Meluzzi 4, Di Carmine 13, Gialloreto 14, Cocco, Sigismondi, Di Emidio 5, Ponziani 21, Staffieri 13, Rotondo 3, Gueye 15. All. Sorgentone.

SENIGALLIA: Diamantini, F. Ricci 12, Pierantoni 13, M. Ricci 2, Giacomini 8, Crescenzi 2, Giampieri 7, Gurini 25, Figueras, Maiolatesi, Maggiotto 21. All. Foglietti.

ARBITRI: Roca e Rodia.

PROGRESSIONE: 11-17 (5’), 19-39 (10’); 32-50 (15’), 42-58 (20’); 58-66 (25’), 68-70 (30’); 75-82 (35’), 88-90 (40’).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2018 alle 22:56 sul giornale del 19 novembre 2018 - 433 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1wM





logoEV