Ratificato l’accordo di programma per la riqualificazione dell’area ex Agostinelli di Marzocca

08/11/2018 - Nel corso della sua ultima seduta, la giunta municipale ha deliberato la ratifica dell’accordo di programma definitivo per la riqualificazione urbana dell’area ex Agostinelli, inserita all’interno dell’abitato di Marzocca.

Tale accordo, sottoscritto insieme alla Provincia di Ancona, si propone di rilanciare l’ex area industriale, ormai dismessa da molti anni e oggi gravata da un progressivo degrado, attraverso l’integrazione con il contesto circostante. Dopo la demolizione degli attuali edifici industriali, infatti, è prevista la realizzazione di un nuovo quartiere a carattere sperimentale che avrà il suo fulcro innovativo nel superamento dei criteri di netta separazione tra le differenti destinazioni d’uso a favore di una maggiore intercambiabilità tra le funzioni residenziali (proprietà, affitto, affitto a riscatto, giovani coppie, anziani, tempo libero, eccetera) e le funzioni terziarie, commerciali e produttive di nuova generazione. Una scelta che punta soprattutto a dare risposta alle nuove prospettive economiche, sociali, produttive e abitative. Tra gli aspetti più interessanti previsti dall’accordo rientra il tema delle opere di urbanizzazione e dello sviluppo dei servizi, che sarà oggetto di nuove forme di gestione e condivisione affidate agli utilizzatori finali.

Ciò riguarderà l’esecuzione e la manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, di strade, parcheggi pubblici e verde, l’allargamento di via della Marina e la costruzione di una rotatoria all’incrocio tra quest’ultima via e viale della Resistenza, nonché la realizzazione di una condotta fognaria aggiuntiva fino all’innesto con la fognatura comunale lungo la strada statale Adriatica per lo scarico delle acque bianche provenienti dalle aree sovrastanti via dell’Indipendenza. Da segnalare, inoltre, che la dotazione di parcheggi pubblici e privati, superiore agli standard vigenti, apporterà un consistente beneficio agli insediamenti limitrofi.

“Si tratta di un importante operazione di recupero – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – in linea con altri progetti urbanistici recentemente varati, attraverso cui miriamo a riqualificare alcune aree sottraendole al degrado e reintegrandole nei rispettivi contesti urbani. Il progetto di Marzocca, tuttavia, rappresenta una vera e propria sperimentazione che, attraverso l’adozione di una innovativa formula gestionale, permetterà una sensibile riduzione dei costi a carico dell’Amministrazione comunale e una maggiore responsabilizzazione dei cittadini nella gestione dei servizi. Un processo che auspichiamo possa produrre effetti positivi e imitativi anche sulle aree e sugli immobili circostanti”.

“Non meno rilevante – aggiunge il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Maurizio Memè – è il fatto che tutti gli edifici saranno realizzati con tecnologie antisismiche in grado di garantire non solo la sicurezza di abitanti e lavoratori, ma anche la piena funzionalità degli immobili in caso di eventi sismici rilevanti. Importanti innovazioni, poi, riguarderanno l’abbattimento dei consumi energetici mediante la progettazione integrata del sistema edificio-impianti e cogenerazione per una sensibile riduzione delle emissioni inquinanti e un notevole risparmio economico”. Ora, dopo essere stata licenziata dalla giunta, la pratica sarà discussa in commissione e poi sarà iscritta all’ordine del giorno del consiglio comunale per la definitiva approvazione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2018 alle 16:00 sul giornale del 09 novembre 2018 - 2166 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1bH