Il consigliere Sartini parte civile nel processo per l'alluvione

06/11/2018 - C'è anche il consigliere comunale della lista civica Senigallia Bene Comune, Giorgio Sartini, tra le parti offese dell'alluvione che ha colpito Senigallia a maggio del 2014. La notizia a pochi giorni dalla decisione del comune di costituirsi come parte lesa nel processo che vede tra gli imputati anche il sindaco Maurizio Mangilardi.

"Ho deciso di costituirmi parte civile al processo dopo alcune segnalazioni sulle attività svolte dall'amministrazione, che sono concausa dell'evento alluvionale, per alcuni interventi non fatti, dall'amministrazione", ha spiegato Sartini.

Il prossimo 12 novembre, in occasione del dell'udienza preliminare, il gup deciderà o per il rinvio a giudizio degli otto indagati, come chiesto dalla Procura, o per il proscioglimento. Nel frattempo resta da capire chi sarà nominato difensore del Comune, considerato che l'avvocato del Comune Laura Amaranto, è attualmente in malattia per infortunio.

"Ci lascia perplessi questa scelta tardiva di costituzione di parte civile da parte del Comune - afferma Riccardo Pizzi di Senigallia Bene Comune - considerato che la prima mozione sulla questione era arrivata da parte nostra già il 26 ottobre 2017. In questo momento il comune si trova a fare i conti con il poco tempo a disposizione per nominare un legale".





Questo è un articolo pubblicato il 06-11-2018 alle 10:57 sul giornale del 07 novembre 2018 - 898 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ7D