Il Comitato: "Ora che è stata attivata la Risonanza Magnetica mancano i medici"

22/10/2018 - Leggiamo che è stata attivata la Risonanza Magnetica (dopo 4 ani dal suo acquisto) e di ciò siamo molto contenti per i cittadini che potranno finalmente usufruire di questo importantissimo strumento di diagnostica. Merito di chi?

Senza voler essere presuntuosi, ma con la consapevolezza di aver molto combattuto per questo obiettivo, ci prendiamo tutto il merito dell'attivazione della Risonanza, che è avvenuta anche grazie a Striscia la Notizia che, per ben due volte e prendendo a cuore la situazione, è venuta a Senigallia.

Pensavamo di averle viste tutte dopo l'acquisto di una macchina TROPPO GRANDE per il locale dove doveva entrare, di tracce di AMIANTO nel prosieguo dei lavori, di costi pari a 135 MILA EURO per il noleggio di una Risonanza mobile per 4 mesi (…e io pago), ma invece ci eravamo sbagliati.

Infatti subito dopo è arrivata la doccia fredda: MANCANO I MEDICI!! E' stato come aver comprato un cavallo e non avere il fantino, o una Ferrari senza il pilota.

Dr. Bevilacqua, come siamo stati in grado di obbligarvi a installare il macchinario, noi e Striscia, allo stesso modo siamo in grado di trovarvi i 2 Medici radiologi mancanti. Ci dia l'incarico che glieli troviamo in un attimo.

Ma Lei faccia quello che è dovuto ai cittadini senigalliesi, ovvero dia loro la possibilità di fare l'esame di Risonanza Magnetica anche di pomeriggio: emetta un concorso di assunzione per Radiologi a TEMPO INDETERMINATO e non per solo sei mesi, come ormai fa da tempo per risparmiare, incentivando in questo modo l'arrivo Senigallia dei professionisti sanitari necessari.
Sia bravo, ora che il suo mentore dr. Volpini ha lasciato le deleghe lo faccia per il suo sostituto, altrimenti lascia anche lui il posto.

I medici e tecnici sono insufficienti per raddoppiare il numero degli esami? Si assumono con i fatti e non con le chiacchiere.
Chiacchiere che sta facendo per sviare l'attenzione sull'acquisto di due nuove Tac, quando ancora non ha completato quello che è dovuto alla Risonanza, ovvero l'assunzione di risorse umane.

Poi ci consenta, ma le vorremmo ricordare che oltre ai medici e ai tecnici il personale della Radiologia è composto anche da Amministrativi, Ausiliari e Infermieri.

Anche su questi ultimi doveva concentrare la sua attenzione. Sono stati questi, nello specifico gli infermieri, che in questi anni hanno organizzato arrivi e spostamenti per l'esecuzione degli esami. Il lavoro più grosso, soprattutto per quanto riguarda la programmazione degli esami, l'hanno fatto loro. Molto, quasi tutto, è ricaduto su di loro, anche per competenze professionali.

Hanno dovuto fare contemporaneamente 2 cose: assistenza e lavoro di segreteria, senza ricevere né un grazie né tantomeno un riconoscimento economico e nemmeno l'indennità di trasferta quando sono andati a Jesi per 1 anno ad accompagnare i pazienti. Vorremmo ricordare, e non è difficile immaginare, che i pazienti da contattare e riprogrammare sono stati centinaia, e che gli infermieri hanno preso pure gli insulti dagli utenti, quelli che dovevano prendersi i responsabili di questa mala gestione sanitaria.

Ora Dr. Bevilacqua non certo una medaglia al valore ma almeno un riconoscimento, una citazione l'avrebbero meritata, invece questi lavoratori sono caduti nel dimenticatoio.

Allora ci pensiamo noi a ringraziarli: “Grazie cari infermieri per tutto quello che avete fatto per i cittadini senigalliesi in questi anni, anche se amaramente pensiamo che siamo alla frutta perché non ringraziarvi vuol dire che dall'alto non sanno nemmeno chi ci lavora in radiologia”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2018 alle 16:34 sul giornale del 23 ottobre 2018 - 1306 letture

In questo articolo si parla di sanità, ospedale, senigallia, Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZDY