L’Altra Senigallia: tolleranza zero per le discariche abusive

16/10/2018 - Nuova discarica a cielo aperto a Senigallia in Strada di San Gaudenzio, dove già in passato avevo segnalato la presenza di rifiuti.

Non è passato molto tempo dalla rimozione degli stessi che, nello stesso identico luogo, ne sono stati abbandonati altri, anche questi prontamente rimossi. Non solo: lungo la via anche sacchetti di immondizia che lacerandosi hanno sparso il loro contenuto rendendo così più difficoltosa l’eventuale raccolta.

Purtroppo sembra che la sola sensibilizzazione dei cittadini alle problematiche ambientali non serva. Io credo quindi che bisognerebbe sanzionare pesantemente chi si rende responsabile di simili scempi.

Non regge poi la scusa che il centro ambiente di via dei Vasari è fuori mano dal momento che la via di San Gaudenzio non si trova poi così lontano da quest’ultimo e che sicuramente chi ha scaricato abusivamente del materiale lo ha fatto con l’uso dell’automobile;

non si spiegherebbe altrimenti la presenza di frigoriferi o televisori, come mi è capitato di vedere lì in passato, impossibile da trasportare a piedi.

Rimane il problema dell’identificazione certa di chi commette queste infrazioni.

Se comunque quelle rare volte che i colpevoli vengono identificati si comminassero sanzioni esemplari questo potrebbe costituire un deterrente per altri.

Purtroppo in Italia c’è troppo permissivismo tanto che alcuni anni fa la trasmissione “Striscia la notizia” documentò, con l’uso di telecamere nascoste, il fatto che alcuni frontalieri svizzeri scaricavano in Italia, abbandonandola nei campi, ogni genere di immondizia per poi tornarsene tranquillamente al loro paese (dove evidentemente le sanzioni funzionano).

N.B. Le foto a corredo dell'articolo non sono foto generiche bensì relative alla Strada di San Gaudenzio







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2018 alle 12:38 sul giornale del 17 ottobre 2018 - 1032 letture

In questo articolo si parla di attualità, ettore coen, strada di san gaudenzio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZrv

Leggi gli altri articoli della rubrica L'altra Senigallia