Trecastelli: arrestato il falsario dei valori bollati. Dovrà scontare oltre 4 anni di reclusione

06/10/2018 - I Carabinieri della Stazione di Trecastelli hanno arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Ancona un 74enne, da qualche anno residente a Trecastelli, che dovrà scontare un residuo pena di 4 anni e 6 mesi di reclusione, poiché condannato con sentenze irrevocabili per i reati di Associazione per delinquere, Falsificazione di valori di bollo, Alterazione segni di valori di bollo, furto, ricettazione.

Il provvedimento si riferisce a fatti accaduti a partire dal 2003 nella provincia di Ancona.
Il 74enne, che nel corso degli anni ha riportato condanne anche per assegni a vuoto, truffa, emissione di fatture per operazioni inesistenti, omesse dichiarazioni IVA, era balzato alle cronache nel 2003 a seguito di indagini dei Carabinieri di Cupramontana da cui era emerso che l’uomo aveva contraffatto centinaia di marche da bollo da euro 10,33 che originariamente erano 20.000 lire, che aveva consegnato a terzi i quali, per ragioni del loro ufficio, le avevano apposte su atti pubblici ricavandone un profitto.

Nel corso di successive perquisizioni vennero recuperate circa 500 marche da bollo contraffatte.
Ora la giustizia chiede il conto, alle condanne riportate ad Ancona. Si è aggiunto infatti in ultimo un provvedimento di cumulo pene emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona, che ha fatto lievitare la pena residua ad oltre due anni di reclusione, non rendendo possibile l’applicazione di misure alternative alla detenzione in carcere.

Dopo le formalità di rito, il 74enne, rintracciato nella sua abitazione a Trecastelli, è stato associato alla Casa Circondariale di Ancona Montacuto.





Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2018 alle 15:39 sul giornale del 08 ottobre 2018 - 942 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, trecastelli, articolo





logoEV