Sassoferrato: sequestrati oltre 10 metri cubi di rifiuti speciali, tra cui tossici e pericolosi

21/09/2018 - Nella mattina di giovedì i Carabinieri Forestali delle Stazioni di Sassoferrato e Fabriano hanno effettuato un sequestro di oltre 10 metri cubi di rifiuti speciali e pericolosi, tra cui anche rifiuti tossici, abbandonati presumibilmente la scorsa notte lungo una strada sterrata utilizzata anche da mountain bike, in località Doglio del Comune di Sassoferrato.

Vernici, solventi vari e freon frammisti ad altri rifiuti inerti, rifiuti prodotti da recenti interventi edilizi, risultavano accumulati in località Doglio sulle pendici del Monte Rotondo di Sassoferrato, lungo un famoso percorso utilizzato dalle mountain bike, denominato “Doglio bike park”.

A seguito della notizia, pervenuta ai militari attraverso un noto social network, sono scattati i controlli che hanno portato al sequestro dei rifiuti e dell’area.

In attesa che la Procura della Repubblica di Ancona convalidi il sequestro operato, i militari stanno raccogliendo informazioni e testimonianze al fine di ricostruire la vicenda e identificare i responsabili del reato, anche mediante il coinvolgimento dell’ARPAM di Ancona, per la puntuale analisi e classificazione dei rifiuti abbandonati.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it






Questo è un articolo pubblicato il 21-09-2018 alle 09:38 sul giornale del 22 settembre 2018 - 651 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, sassoferrato, Sara Santini, articolo





logoEV