Lega: "I giardini Catalani, un gabinetto a cielo aperto"

18/09/2018 - Oltre ai Parcheggiatori Abusivi che, “indisturbati e protetti” dalla Giunta Mangialardi, svolgono tranquillamente il loro “onesto” lavoro chiedendo il “pizzo” agli automobilisti in tutti i parcheggi della città, sia che siano a pagamento e/o gratuiti, ecco che in città ora si sta verificando un altro “problema” nei giardini Catalani, o meglio, quello che è rimasto di questi giardini dopo la “bonifica Mangialardiana”.

Una nostra concittadina ci ha contattati per segnalarci l’ennesimo degrado urbano, e come Lega facciamo nostro questo nuovo allarme per denunciare diversi episodi e atti comportamentali non propriamente consoni di chi abitudinariamente frequenta i giardini. Situato in centro città, questa piccola area verde sta diventando territorio personale delle varie etnie presenti a Senigallia e di personaggi nostrani. E fin qui nulla di male se il loro modo di comportarsi rientrasse in un comune rispetto e civiltà verso gli altri cittadini, ma se si supera ogni forma di educazione e inciviltà con episodi sgradevoli, come denunciato da diversi cittadini, diventa un problema di “Ordine Pubblico”. A riprova di quanto stiamo raccontando, ci sono extracomunitari, e non solo, che hanno preso i giardini Catalani, come “casa loro”.

Li potete tranquillamente vedere dormire distesi lungo le panchine, oppure usare i giardini come un “gabinetto a cielo aperto”, espletando le loro funzioni fisiologiche anche in presenza di donne e bambini. Ancora peggio, spacciatori che utilizzano angoli di giardino come punto di incontro per il loro sporco lavoro. Come Lega ci impegniamo a vigilare e segnalare agli organi competenti qualsiasi atto che contrasta il corretto comportamento e il vivere comune, invitando anche i cittadini a denunciare qualsiasi forma di inciviltà e/o sopruso. Porteremo in Consiglio Comunale, tramite il nostro Consigliere Da Ros, una interrogazione reclamando una maggiore presenza di controllo tramite la Polizia Municipale e altre Forze dell’Ordine. Chiederemo alla Giunta, inoltre, come sia possibile che uno dei giardini più frequentati della città non sia provvisto di gabinetti pubblici. La Lega farà il possibile per cercare di riconsegnare i giardini Catalani ai suoi cittadini, sia come luogo di incontri, di svago e di giochi, in piena sicurezza e rispetto.

Sergio Taccheri
Lega Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2018 alle 19:48 sul giornale del 19 settembre 2018 - 3033 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYvk