La chiesa parrocchiale delle Grazie è chiusa da due anni ma la comunità parrocchiale è viva e accogliente

Chiesa di Santa Maria delle Grazie 12/09/2018 - La chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Grazie presso il cimitero maggiore di Senigallia è CHIUSA dal 13 settembre 2016 con ordinanza n. 528 del Comune di Senigallia, proprietario dell’immobile, al fine di evitare pericolo per la pubblica e privata incolumità.

La chiusura è determinata dalla fessurazione della fodera interna e soprattutto dalla estrema pericolosità della copertura gravemente ammalorata.

Abbiamo richiesto all’Amministrazione comunale l’impegno, durante questo mandato, a fare la propria parte, cioè a procedere alla verifica della vulnerabilità sismica dell’immobile e alla progettazione dei lavori per il recupero funzionale dell’intero complesso, al fine di poter accedere ai finanziamenti statali destinati al patrimonio architettonico.

I 2.250 membri della comunità parrocchiale delle Grazie, insieme a tutti coloro che frequentano il cimitero, privi dell’ unica loro chiesa, sono costretti a celebrare con grandissimo disagio le liturgie feriali e festive nel chiostro minore del convento, mentre i battesimi, le prime comunioni, le cresime, i matrimoni e i funerali devono essere celebrati nella chiesa cattedrale con considerevole danno per la coesione della comunità e notevole dispiacere per molte famiglie.

Del resto è a tutti noto che la chiesa parrocchiale delle Grazie è un monumento storico primario della città, che ha raccolto la storia spirituale del popolo senigalliese, grembo di memorabili opere d’arte quali la Madonna di Senigallia custodita ad Urbino e la “Madonna in trono e Santi” oggi visibile nella Pinacoteca diocesana.

Da non dimenticare che Santa Maria delle Grazie è ormai l’unica chiesa nei pressi della città a disporre di un ampio parcheggio e della totale assenza di barriere architettoniche.

In attesa della riapertura della chiesa la comunità parrocchiale di santa Maria delle Grazie, nonostante i disagi, è APERTA, VIVA E ACCOGLIENTE.

Infatti tutti i giorni alle diciotto in estate e alle diciassette in inverno nella bella ed affrescata ma piccolissima cappellina feriale viene celebrata l’eucarestia, preceduta dalla preghiera comunitaria del rosario, con un prete disponibile per le confessioni e l’ascolto delle persone da mezz’ora prima della messa.

Ogni domenica e giorno festivo, nel chiostro minore aperto generalmente anche il mattino e il pomeriggio dei giorni feriali per una visita o un momento di preghiera personale, vengono celebrate tre messe, alle nove, alle undici e alle diciotto in estate (alle diciassette in inverno).

Prima e dopo le celebrazioni eucaristiche il prete è disponibile per le confessioni e l’ascolto delle persone.

Nei locali pastorali da sabato 22 settembre riprende il percorso di catechesi per i bambini e i ragazzi dalla prima elementare alla terza media e anche il gruppo dei giovanissimi e giovani con esperienze di fede e di servizio in particolare con l’unitalsi.

In questo luogo si ritrova mensilmente anche l’ordine francescano secolare, e si vivono le ricorrenze della spiritualità francescana, quali la celebrazione del perdono d’assisi il 2 agosto e la liturgia del transito di San Francesco il 3 ottobre.

Anche gli adulti dell’azione cattolica delle Grazie e del Duomo si incontrano mensilmente a mesi alterni nei locali pastorali delle Grazie.

E’ da tutti partecipata, non solo dalla città di Senigallia, ma anche dai paesi limitrofi, la festa di San Pasquale Baylon, il 17 maggio di ogni anno con la tradizionale pesca, processione e benedizione dei bambini.

Da quest’anno sarà anche il luogo di incontro e di formazione del percorso di accompagnamento delle giovani famiglie che le parrocchie del Duomo e delle Grazie propongono alle coppie della comunità sposate negli ultimi dieci anni.

La comunità è aperta, viva, accogliente e speriamo anche calda (non solo del calore umano che già si vive), visto che si sta facendo carico anche della ristrutturazione e messa a norma dell’impianto termico, suddiviso per zone omogenee, dei locali pastorali adibiti alle celebrazioni e alla catechesi. (info: www.duomosenigallia.it)

Facendo ognuno la propria parte e operando assieme per un lavoro utile e proficuo a servizio delle persone e dell’intera comunità attendiamo di conoscere le deliberazioni e i tempi con le quali l’amministrazione comunale intende dare l’avvio per la procedura finalizzata alla riapertura e all’uso della chiesa di Santa Maria delle Grazie.

dalla comunità parrocchiale di Santa Maria delle Grazie in Senigallia

13 settembre 2018 - secondo anniversario di chiusura della chiesa





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2018 alle 19:23 sul giornale del 13 settembre 2018 - 1996 letture

In questo articolo si parla di attualità, santuario delle grazie, chiesa di santa maria delle grazie

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYjR