Risonanza magnetica mobile a singhiozzo: nessun guasto, solo normale rodaggio

10/08/2018 - "Nessun guasto alla risonanza magnetica mobile". Il direttore dell'Area Vasta Maurizio Bevilacqua smentisce in merito a voci circa il presunto guasto alla risonanza magnetica mobile da poco arrivata a supporto dell'ospedale di Senigallia.

Dopo l'arrivo del nuovo macchinario, affittato dall'Asur per compensare la mancanza di una risonanza magnetica per il tempo necessario all'inaugurazione del nuovo macchinario i cui lavori di realizzazione sono in fase di ultimazione, i primi esami sono iniziati. Ad inizio agosto il macchinario è arrivato ed è a disposizione dell'ospedale, per i pazienti interni, due giorni a settimana. In questi primi dieci giorni gli esami sono iniziati ma la fase è comunque di rodaggio e alcuni intoppi hanno provocato alcuni rallentamenti. "Il macchinario è nuovo anche per i nostri operatori -spiega il direttore Bevilacqua- i tecnici stanno effettuando dei mini corsi di aggiornamento ma in questi primi giorni è possibile che si verifichino degli intoppi non certamente legati al funzionamento del macchinario quanto piuttosto al suo utilizzo".

Nessun guasto dunque per la risonanza mobile che funziona regolarmente. Gli esami saltati a causa di intoppi (il personale sta imparando ad utilizzare il macchinario e dunque può capitare di non conoscere ancora tutte le funzioni) saranno recuperati a breve e per dopo ferragosto arriverà un potenziamento dell'attività di risonanza affidata all'equipe del primario Giovanni Consalvo. "Da dopo ferragosto aumenteremo i giorni di utilizzo della risonanza mobile .-annuncia Bevilacqua- in questo modo compenseremo gli intoppi di questa prima fase di rodaggio".





Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2018 alle 15:22 sul giornale del 11 agosto 2018 - 1447 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXrN





logoEV