Arcevia: shock alla mostra d'arte, visitatori sdegnati per l'immagine blasfema della Vergine

09/08/2018 - Scrivo per portare alla luce un episodio a mio parere gravissimo. Sabato scorso mi sono recato con la mia famiglia ad Arcevia, per godere un pò dell' aria di montagna.

Abbiamo quindi scoperto che era in corso l'inaugurazione di una mostra d'arte contemporanea, denominata Artcevia. Ben volentieri con mia moglie e i miei due figli siamo entrati nel bellissimo Palazzo dei Priori per ammirare le opere. Inizialmente siamo rimasti piacevolmente colpiti per la qualità e la profondità di alcuni dei lavori esposti. Ma ad un certo punto capitiamo in fondo ad uno dei saloni e ci si para innanzi un qualcosa che mai ci saremmo aspettati di trovare in un posto simile.

L'opera (anche se non merita questa definizione) era un'immagine della Santa Vergine, completamente rovinata con orrende applicazioni, dal volto sfigurato, con una scritta infamante in altro, e un'altra sul muro che invitava gli osservatori a scrivere delle bestemmie su di essa. Siamo usciti immediatamente ed abbiamo invano cercato il curatore della mostra per avere spiegazioni su quello scempio. I miei figli erano sconvolti e siamo rientrati quasi subito a Senigallia. Al di là della religione di ognuno, non penso che questo genere di "opera" possa essere considerato arte.

Anzi, è un insulto a chi come me e la mia famiglia, crede ancora nei valori cristiani che sono a fondamento della nostra cultura e società. Mi auguro vivamente che quell'obbrobrio venga rimosso e che chi di dovere possa prendere provvedimenti.

Dott. E. Mancini





Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2018 alle 21:15 sul giornale del 10 agosto 2018 - 8688 letture

In questo articolo si parla di arcevia, cultura, un lettore di Vs, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXqn