Ravenna: processo da rifare per l'infermiera accusata di aver ucciso una paziente

20/07/2018 - La Cassazione ha annullato l'assoluzione di Daniela Poggiali, l'ex infermeria dell'ospedale di Lugo (Ravenna) accusata di aver ucciso nel 2014 una sua paziente di 78 anni, Rosa Calderoni, con una iniezione di cloruro di potassio.

La prima sezione penale della Cassazione ha accolto il ricorso presentato dal procuratore generale di Bologna e ordinato un nuovo processo d'appello. Nell'aprile 2014 Poggiali era stata condannata all'ergastolo per l'omicidio volontario dell'anziana. Era stata poi assolta in appello lo scorso anno in seguito a una nuova perizia a lei favorevole.

L'ex infermiera, condannata in via definitiva a 4 anni e 4 mesi per dei furti compiuti nell'ospedale dove lavorava, potrebbe presto essere rinviata a giudizio per l'omicidio volontario di un altro suo paziente, il 95enne Massimo Montanari.





Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2018 alle 18:07 sul giornale del 21 luglio 2018 - 611 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ravenna, marco vitaloni, articolo, infermiera killer

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWPv