Ostra Vetere: la minoranza, "Ennesimo aumento della Tari"

15/07/2018 - I Consiglieri comunali di Lega-Fratelli d’Italia-Autonomia per Ostra Vetere Massimo Bello, Giuseppina Codias, Andrea Santini hanno presentato un’interpellanza all’Assessore alle Finanze e al Sindaco di Ostra Vetere per sapere “i motivi e le ragioni, per i quali a fronte di una diminuzione del totale dei rifiuti raccolti e di una diminuzione della raccolta differenziata, vi sia stato un aumento dei costi generali di gestione da € 18.605,00 del 2015 a € 50.224,00 del 2017.

Ovvero come mai nel 2015 i costi di lavaggio e spazzamento delle strade ammontassero a € 57.700,00 mentre nel 2017 sono scesi a € 48.800,00 ovvero, ancora, come mai nel 2015 il costo per la raccolta differenziata (72,74%) fu di € 140.420,00 mentre nel 2017 il costo per la differenziata (scesa al 68,20%) è stato di € 158.917,00.” I Consiglieri di opposizione, nella loro interpellanza evidenziano che “il Consiglio Comunale di Ostra Vetere, nella seduta del 23 marzo scorso, ha approvato – scrivono Bello, Codias e Santini - le nuove tariffe della tassa rifiuti, cioè la TARI e l’ulteriore aumento di questa tassa si è realizzato a fronte di un servizio, che negli ultimi anni non ha mostrato un corrispondente aumento né di efficienza né di qualità; per l’esercizio finanziario 2018, i cittadini di Ostra Vetere vedono così aumentare il costo del servizio addirittura del 7%.”

“Le ultime normative in materia – scrivono ancora nelle premesse i Consiglieri Bello, Codias e Santini - impongono ai Comuni di fare riferimento ai costi standard stabiliti dal legislatore, ma a marzo 2018 l’Amministrazione Memé ha dato corso all’aumento, “promettendo” (a nome di chi? in base a cosa?) di provvedere in futuro ad allinearsi alle prescrizioni di legge. Intanto, visto che il mandato amministrativo è terminato il 10 giugno scorso, la Giunta Memé & C. hanno lasciato, comunque, alla nuova Giunta Pancotti la possibilità di riscuotere questo aumento della TARI, che è stato l’ultimo “regalo” fatto ai cittadini di Ostra Vetere dagli ex amministratori, tre dei quali fanno parte dell’attuale maggioranza.”

“Analizzando i dati e le cifre degli ultimi tre anni si vedeva bene che di questi “doni” alla comunità, in fatto di TARI, la Giunta Memé è stata più che generosa – evidenziano i Consiglieri di opposizione - perché, a fronte di un’inflazione bassissima, il costo della TARI è continuamente cresciuto: nel 2015 (inflazione pari allo 0%), il costo del servizio è stato di € 484.497,00 con una percentuale di raccolta differenziata del 72,74% sul totale di 1.284.677 kg. di rifiuti raccolti; nel 2016 (inflazione allo 0,1%), il costo del servizio è stato di € 510.876,00 (+26.379,00 euro rispetto al 2015) con una percentuale di raccolta differenziata del 71,76% sul totale di 1.354.085 kg. di rifiuti raccolti; nel 2017 (inflazione all’1,1%), il costo del servizio è stato di € 548.478,00 (+37.601,00 euro) con una differenziata del 68,20% sul totale di 1.270.772 kg. di rifiuti raccolti (-83.313 kg rispetto al 2016).”

I Consiglieri del Gruppo ‘Lega-Fratelli d’Italia-Autonomia per Ostra Vetere chiedono altresì “se Assessore e Sindaco non ritengano utile ed opportuno, a questo punto, redigere un comunicato stampa oppure convocare un’assemblea pubblica, oppure ancora inviare una nota esplicativa ai contribuenti di Ostra Vetere per illustrare e chiarire le ragioni di tale loro condotta amministrativa ovvero di questo ulteriore aumento, anziché prodigarsi e continuare a ribadire su quotidiani on line versioni menzognere su quanto accaduto la notte delle elezioni” e “se non ritengano più opportuno ed utile spiegare quante risorse entrino davvero nelle casse comunali e come esse vengano realmente spese piuttosto che ‘distrarre’ la comunità cittadina con ripetuti comunicati, che non corrispondano affatto alla realtà di quella notte tra il 10 e l’11 giugno scorso, considerando altresì che adesso, rispetto alle favole raccontate in campagna elettorale, ci troviamo di fronte alla realtà, una realtà, che non coincide in alcuna maniera a ciò che da tempo raccontate, erroneamente, ai cittadini.”


da Lega Nord - FdI - “Autonomia per Ostra Vetere”




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2018 alle 09:41 sul giornale del 16 luglio 2018 - 517 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, lega nord, fratelli d'italia, Lista “Autonomia per Ostra Vetere”

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWBY