Montemarciano: "Metti un martedì in via Falcinelli, torna lo Street Fest"

10/07/2018 - Torna, per la sua seconda edizione, “Metti un martedì in via Falcinelli”, lo street fest con la direzione artistica dell’Associazione Asini Bardasci, il fondamentale supporto del Comune di Montemarciano e, quest’anno, con la collaborazione della Consulta Giovanile e dell’Associazione Commercianti di Montemarciano.

Per tre martedì, il 17, 24 e 31 luglio, la via principale del borgo, via Falcinelli, diventa un laboratorio a cielo aperto di socialità, cooperazione e inclusione dove lo spettacolo, le attività laboratoriali e l’intrattenimento sono ingredienti fondamentali per la costruzione di un amalgama sociale che spesso, nella vita di ogni giorno, viene a perdersi. «Il progetto di quest’anno – spiega il direttore artistico Filippo Paolasini – si è sviluppato sulla scia dell’edizione passata. L’obiettivo della manifestazione è quello di realizzare un rapporto di inclusione e collaborazione tra chi vive il territorio di Montemarciano a partire dai bambini, passando per i commercianti sino ad arrivare ai rifugiati politici». E infatti, nei tre martedì, la trama programmatica vede protagonisti i bambini con giochi, laboratori didattici e spazi di interazione costruttiva, gli adulti con spettacoli d’arte di strada e teatro e persino coloro che sono arrivati a Montemarciano da molto lontano, traversando il deserto e il mare, i rifugiati politici.

«“Metti un martedì in via Falcinelli” porta con sé un messaggio di speranza universale rivolto ad ognuno di noi: tutto ciò che di bello accade nella nostra vita, torna e torna perché quando percepiamo la bellezza intorno a noi tendiamo automaticamente a cercarla e a riprodurla – spiega l’assessore Lorenzo Seta – La manifestazione torna con nuovi progetti e nuovi partner ma con la stessa voglia di ridare luce ad una comunità che deve affrontare le sfide future con le parole della resilienza e la musica della solidarietà». Tante infatti le collaborazioni attivate per questa edizione con un ruolo attivo, da protagonista nello sviluppo del programma. Ogni martedì inizia alle ore 18 con “M’impari!?”, un laboratorio di eco-sostenibilità indirizzato ai più piccoli. A cura di Legambiente Marche e, per l’ultimo martedì, dell’Associazione Lilliput di Osimo, le attività laboratoriali traghetteranno il divertimento dei bambini sino alle 21. Dalle ore 19, poi, spazio ad un gioco, ogni martedì diverso. Il 17 infatti sarà il turno di un “Gioco dell’Oca” reinventato, il 24 uno speciale Monopoli venderà gli immobili di Montemarciano con “Marcianopoli”.

Il 31 sarà invece la volta di armarsi di lente d’ingrandimento e svelare gli enigmi nella caccia al tesoro de “Il Giallo di via Falcinelli”. Altro spazio di socialità ritrovata sarà poi il momento dell’aperitivo sotto le logge ideato dall’Associazione dei Commercianti di Montemarciano. Aperto dalle ore 19.30, ogni martedì sarà una finestra sullo street-food di qualità. La serata dei “Metti un martedì in via Falcinelli” si apre poi con spettacoli e situazioni sempre diverse. Martedì 17 infatti alle ore 21.30 appuntamento con il Gran Galà di Clownerie in compagnia del Kalù street show e dell’Onironauta a cura di Spazio Ortica. A seguire alle ore 22.30 l’attore di Principio Attivo Teatro, Giuseppe Semeraro ci racconterà il “Ghandi delle Sicilia”, Danilo Dolci nello spettacolo teatrale “Digiunando davanti al mare”. Il 24 si scoprono le carte sugli esiti del laboratorio teatrale “L’ho fatta grossa” che Simone Guerro di Teatro Pirata e gli Asini Bardasci hanno realizzato per la consulta dei bambini di Montemarciano sulla costituzione, oneri e onori, di una piccola repubblica priva di adulti, dove a decidere sono solo i più piccoli. Alle 21.30 ancora teatro con “Le avventure di Pulcino”, mentre si chiude con gli occhi rivolti al cielo con la danza acrobatica de “Le Appese”.

La serata del 31, ultimo martedì, prosegue dalle ore 20.45 con il minuscolo circo di marionette, funamboli e saltimbanchi del Circo Pouet per poi passare il testimone alle ore 21.30 al Grande Circo di Gregor&Katjusha di Circo Puntino. Ancora giocoleria, monociclo, ruota tedesca e piccole grandi acrobazie. A chiudere l’edizione alle ore 23 la dimostrazione del laboratorio che l’associazione Asini Bardasci ha tenuto con i richiedenti asilo grazie alla preziosa collaborazione di Coos Marche, la cooperativa sociale per la cura, l’assistenza e la promozione dell’individuo. Tre martedì, tanti spettacoli, laboratori, momenti di aggregazione dedicati ai bambini e agli adulti per parlare di cooperazione, socialità e costruzione di un tessuto sociale dialogante e capace di stupirsi ogni giorno del quotidiano, dei propri luoghi, di sé e dell’altro.







Questo è un articolo pubblicato il 10-07-2018 alle 15:16 sul giornale del 11 luglio 2018 - 391 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, Comune di Montemarciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWrM





logoEV