Tedua infiamma il Mamamia

Tedua Senigallia 24/06/2018 - Non è mai facile riempire un club come il Mamamia di Senigallia, un giardino immenso che spesso intimorisce anche gli artisti più navigati. Ma il pubblico ha risposto alla grandissima anche stavolta, come ogni volta. Sabato sera sul palco è salito Tedua, una delle nuove leve del rap ma già all’apice della scena hip hop italiana.

Nato a Milano e cresciuto a Genova, Tedua ha iniziato a farsi largo nell’ambiente underground hip hop fondando Wild Bandana, una rap-crew con la passione per questo genere musicale. Nel 2015 partecipa al singolo Mercedes Nero di Sfera Ebbasta ottenendo grande popolarità e successo di download e views sul web. Sempre nello stesso anno rilascia Drill Dream, il primo singolo tratto dal suo mixtape Orange County Mixtape. Entrambi i lavori lo portano a riconoscere al pubblico come pioniere del genere rap drill in Italia.

Nel 2016 rilascia altri tre singoli estratti dal mixtape, il primo è Sbandati, il secondo Lingerie che diventa subito un successo, mentre il terzo singolo è Intro. Recentemente è arrivato l’album Mowgli, certificato disco d’oro e ai vertici della classifica FIMI dopo pochissime settimane dal lancio. E con il Mowgli Tour è arrivato in esclusiva al Mamamia di Senigallia, facendo il tutto esaurito e facendo impazzire i tantissimi fan arrivati da tutta la regione. Il club ha iniziato a riempirsi molto presto, mentre le luci si adattavano all’inizio del live creando un’atmosfera da giungla, per restare in tema dell’album. Poi come un lampo l’apparizione di Tedua sul palco.

Prima l’intro e subito Sangue Misto, 3 chances, Rital e Dune, brani amatissimi dal pubblico e subito cantati a squarciagola da tutti. Dopo quattro tracce cantante con tutta la potenza possibile sarebbe comprensibile un rallentamento, invece ecco partire La legge del più forte, uno dei pezzi preferiti dai fan che su YouTube ha totalizzato 8 milioni di visualizzazioni in pochissimo tempo. Poi come un treno e il pubblico caldissimo, Tedua ha sfoderato Al lupo al lupo, Il fabbricante di chiavi, Bandar log, Jungle, Buste della spesa, Lezione e Puglie.

Tedua, nonostante la giovane età ha dimostrato di saper tenere già molto bene il palco, senza stancarsi e coinvolgendo molto il pubblico. Così, prima della pausa, altri due brani potenti come Fashion Week e Acqua, prima di lasciare il palco per qualche minuto e far rifiatare i fan. Cinque minuti di applausi e cori che lo invitavano a tornare subito sul palco. E così è stato.

Tedua è tornato ancora più carico con Cucciolo d’uomo, OC California, Wasabi freestyle, Burnout, Party Privato e Lingerie. Per poi tornare a ritmi più movimentati a conclusione del live, con Vertigini, Natura e Wasabi 2.0 che ha mandato letteralmente in delirio il pubblico. Ben 23 tracce cantante ad altissimo ritmo sul palco del Mamamia, che può mettere in archivio un altro live di altissimo livello che ha segnato l’estate 2018.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2018 alle 14:47 sul giornale del 25 giugno 2018 - 799 letture

In questo articolo si parla di musica, mamamia, spettacoli, Tedua

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVWi