Barbara: nasce la prima filiera agroalimentare delle Marche

22/06/2018 - Il Molino Paolo Mariani di Barbara (AN) lancia la prima vera filiera agroalimentare delle Marche, in cui tutti i marchigiani sono finalmente protagonisti. Si tratta di un percorso che compie un prodotto alimentare che passa dalla terra alla tavola, scandito da precise fasi alle quali prendono parte numerosi attori.

I protagonisti sono:

l’agricoltore locale coltiva un grano di alta qualità pagato ad un giusto prezzo;
il molino lo trasforma in farina vicino al campo dove si è raccolto;
l’artigiano produce un prodotto buono e genuino;
il consumatore mangia ed apprezza il prodotto finale: un prodotto unico e speciale…ottenuto grazie alla passione di tutti noi marchigiani!

Domenica 20 Maggio il Molino Paolo Mariani corona il suo importante percorso di qualità attraverso una giornata evento, con di mostrare realmente a tutti gli inviatati (professionisti del settore di calibro internazionale, come lo staff Bonci) i territori appartenerti alla filiera Molino Paolo Mariani, per far comprendere quanto essa sia importante per un molino al fine di ottenere:

  • Valorizzazione dei produttori locali

  • Valorizzazione del territorio, le Marche

  • Maggiore controllo della materia prima


Grazie a questi aspetti oggi, il Molino Paolo Mariani è in grado di sviluppare prodotti capaci di differenziarsi qualitativamente dalla concorrenza e di puntare su tre importanti aspetti: la Salute, l’Ambiente e la Qualità.


Con un’inziale colazione di benvenuto avvenuta nel giardino del Laboratorio ‘La Casa Del Fornaio’


la giornata ha avuto inizio con la visione delle aree didattiche appartenenti al Laboratorio, rivolte agli amatori e ai professionisti di tutto il mondo, dove si svolgo corsi di aggiornamento, consulenza ed avviamento di star up. Didattica condotta dal Tecnico Giuliano Pediconi di fama internazionale.


Attraverso una passeggiata successiva, gli invitati hanno raggiunto l’Azienda Agricola Molino Paolo Mariani adiacente al Molino, dove Eva Verdini Brand Manager e Danny Mariani Tecnico Molitorio hanno mostrato i diversi terreni dell’Azienda e le varietà coltivate in quella zona per comprendere il lungo percorso che la materia compie dalla natura alla tavola e le peculiarità delle varietà coltivate, grazie anche agli interventi dellAgronomo Giulia Borioni, importante figura della Filiera per l’individuazione delle migliori sementi da coltivare e un rigoroso controllo qualitativo della stessa.


Ad oggi l’azienda agricola Mariani Paolo, assieme ad altri lotti di terreno più piccoli acquistati negli anni, è arrivata a coprire oltre 150 ettari di terreno, tutti a pochi passi dal Molino.


Il percorso si è concluso con la presentazione del nuovo progetto sperimentale del Molino Paolo Mariani: MAZì – Filiera Attiva.


Mazì non rappresenta soltanto un prodotto ma un pensiero, un movimento, un modo diverso di pensare ai prodotti che caratterizzeranno il nostro futuro, dove tutto è giocato dalle leggi della natura, dal nostro territorio e dalle condizioni climatiche della nostra regione: le Marche.


Da un insieme di oltre 2000 varietà provenienti da tutto il mondo, il Molino Paolo Mariani ha dato vita ad una coltivazione sperimentale in cui tale insieme di sementi - Mazì in greco - viene coltivato in modo del tutto spontaneo, senza alcun intervento dell’uomo, lasciando a madre natura assieme alle caratteristiche del nostro territorio, il compito di attuare una selezione naturale e offrirci una realtà nuova, unica, innovativa. In poche parole: Mazì.


PERCHE’ MAZI’:

- Adattare le colture al cambiamento climatico.
- Riportare il controllo delle sementi nelle mani degli agricoltori.
- Aumentare la biodiversità.
- Mangiare cibi più sani.
- L’artigiano ritorna a confrontarsi con una materia prima in continuo cambiamento, dovuto alle caratteristiche di ogni singola annata agraria. Diventa così parte di una ‘filiera attiva’ che mira all’unione di tutte le competenze artigianali, all’innovazione e allo sviluppo del territorio.


Il Molino Paolo Mariani, ora giunto alla quarta generazione, è diventato un punto di riferimento nelle Marche, raggiungendo ottimi risultati anche a livello internazionale. Traguardi ottenuti grazie alla dedizione e all’impegno con i quali il gruppo Mariani Paolo ha saputo crescere e rinnovarsi nel tempo: un monito per le nuove generazioni perché comprendano che il sacrificio è un valore da cui non si può prescindere se si vogliono ottenere simili risultati.


I valori per la famiglia e per le tradizioni, uniti alle straordinarie potenzialità del grano della propria terra, hanno reso questa azienda sempre più salda e competitiva nel mercato. Tuttavia il percorso per il conseguimento della qualità è ancora lungo e non conosce traguardi, al fine di donare ad un consumatore sempre più attento e scrupoloso un prodotto buono, genuino e sempre più all’avanguardia.







Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2018 alle 10:47 sul giornale del 23 giugno 2018 - 2335 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVSC