Consiglio superiore di sanità: no alla vendita della cannabis light

Cannabis Senigallia 21/06/2018 - Il Consiglio Superiore di Sanità (Css) ha detto no alla vendita di cannabis light per un principio di precauzione e di tutela di consumatori inconsapevoli, sostenendo che "non può essere esclusa la pericolosità".

Il parere era stato richiesto del ministero della Salute, sui "prodotti con infiorescenze di canapa" venduti nei cosidetti "canapa shop" diffusi ormai in tutta Italia.

Il Css sostiene afferma infatti che gli effetti del Thc anche a bassa concentrazione su alcuni soggetti come anziani, madri in allattamento o persone con patologie particolari siano ancora poco studiati. Il Consiglio superiore di sanità raccomanda quindi che non sia consentita la libera vendita, ma la decisoone spetta ora al Ministero.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2018 alle 20:44 sul giornale del 22 giugno 2018 - 647 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVRK





logoEV