Jesi: il dott. Ferrara, direttore di urologia dell'Urbani, nominato presidente dell'associazione italiana WeUro

20/06/2018 - Lunedì 18 giugno il prof. Vincenzo Ferrara, Direttore dell’U.O.C. di Urologia dell’Ospedale “C. Urbani” di Jesi – Area Vasta 2 – è stato nominato Presidente dell’Associazione Italiana di Urologia Laparoscopica (WeUro), fondata da massimi esperti nazionali e internazionali di urologia, di provenienza universitaria e ospedaliera. Scopi prioritari dell’Associazione sono la formazione e la divulgazione di cultura urologica.

“La finalità dell’Associazione, la cui denominazione è l’acronimo di “Noi Urologi” – spiega il prof. Ferrara – è principalmente l’organizzazione di corsi post universitari e la trasmissione di conoscenze ed esperienze cliniche. In particolare, abbiamo in programma di organizzare corsi per approfondire tutti gli aspetti dell’urologia, dalla diagnostica (ecografia, biopsia prostatica stereotassica con tecnica “Fusion”) all’endourologia, alla chirurgia mininvasiva, laparoscopica, robotica”.

L’Urologia del “C. Urbani” si era già distinta per varie iniziative di carattere internazionale, quale la formazione di due specialisti Lettoni che si erano recati a Jesi l’anno scorso per approfondire le più innovative tecniche di laparoscopia negli interventi sui tumori alla prostata e al rene.

I due medici avevano scelto l’équipe diretta dal prof. Ferrara come tutor internazionale per un aggiornamento professionale di alta specializzazione. All’interno di una sala operatoria all’avanguardia, dotata di tecnologia 3D, i due professionisti dell’est europeo hanno potuto approfondire le più evolute modalità che permettono di intervenire sul paziente affetto da tumore alla prostata o al rene senza bisogno di ricorrere alla chirurgia open, ma avvalendosi della laparoscopia.

WeUro, alla quale aderiscono urologi di tutta Italia e che, come Società Scientifica Nazionale, intrattiene rapporti con le principali università e aziende ospedaliere italiane, avrà contatti sia con Società Urologiche straniere che con gli atenei, con il fine di porsi al centro dell’Urologia internazionale. La società effettuerà momenti formativi in sala operatoria che verranno trasmessi in tutta Italia, con una continuità di scambi formativi e di esperienze professionali.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2018 alle 18:23 sul giornale del 21 giugno 2018 - 416 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, asur marche, Area vasta 2





logoEV