NeTaTwOrK. Fare rete nella formazione dei giovani per contrastare la violenza di genere

08/05/2018 - Una Rete pubblica (ATS), composta da tre scuole ed il Comune di Senigallia, si è costituita ieri davanti al Segretario Comunale. Presenti i Dirigenti scolastici del Liceo Perticari, l’IIS Padovano e l’I.C. Sanzio di Falconara, l’Assessore comunale alle Pari Opportunità e il Dirigente alla cultura.

Il motivo che ha portato alla costituzione di questa Rete è stato il finanziamento, da parte del Dipartimento per le Pari Opportunità, di un progetto sulla violenza di genere presentato l’autunno scorso e giunto 29esimo (primo nelle Marche) su circa 600 in gara a livello nazionale. I molteplici casi di violenza avvenuti nella nostra città a danno di alcune ragazze avevano spinto, infatti, i partners dell’ATS ad avviare, all’interno di alcune scuole superiori della città, un percorso di coinvolgimento sul tema della violenza di genere, che, sovente, ha le sue radici negli anni dell’adolescenza a causa di una imperfetta comprensione di sane dinamiche affettive e relazionali.

Inoltre, anche nell’entroterra rurale (i Comuni delle Valli del Misa e del Nevola), quasi quotidianamente assistiamo a situazioni di tale degrado sociale ed affettivo che culminano in violenze gravi a danno di donne spesso madri di famiglia. Quindi, l’urgenza della presa in carico di una risposta, condivisa tra diversi partner educativi, formativi e politico-sociali, cominciava a farsi sentire e l’opportunità offerta da questo bando ha fatto sì che i partner abbiano voluto avviare, rapidamente ed in modo congiunto, azioni fattive di sensibilizzazione con attività formative, culturali e scolastiche mirate e costanti in città così come all’interno delle mura scolastiche.

Il progetto dal titolo “Promuovere la prevenzione della violenza di genere con la Peer & Media Education” è articolato in diverse fasi. Innanzitutto, la formazione dei docenti e quella dei Peer Educator a cura del Centro Studi Nostos di Senigallia; in secondo luogo, la preparazione dei Kit didattici - a cura dei Peer educator e con la collaborazione del Consiglio delle Donne e del Musinf - riguardanti prevalentemente la produzione di materiali audio-video (diapositive, interviste, cortometraggi, blogging) di supporto agli incontri formativi con le classi dei pari; infine, il progetto si conclude con una Mostra Evento che avrà il pregio di raccogliere ed esporre tutta l’esperienza vissuta in un anno, a partire dal settembre 2018 fino al dicembre 2019.

In definitiva, si tratta di un progetto di animazione, educazione e sensibilizzazione, indirizzato alla popolazione scolastica adolescenziale e finalizzato alla promozione dei cambiamenti nei comportamenti socio-culturali, nel tentativo di attenuare pregiudizi, costumi e tradizioni che poggiano molto spesso su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini.

da Alberto Di Capua, Progettista di rete







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2018 alle 11:58 sul giornale del 09 maggio 2018 - 868 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, alberto di capua e piace a alk

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUjk

Leggi gli altri articoli della rubrica NeT aT wOrK





logoEV