Migliaia di aeroplanini di carta invadono la Russia

22/04/2018 - Il miliardario filantropo Pavel Durov, fondatore di Telegram, ha lanciato una sfida alle autorità russe: lanciare dalla finestra un aeroplanino di carta (simbolo di Telegram) domenica sera alle 19. L'invito è stato diffuso esclusivamente attraverso Telegram, la piattaforma che le autorità russe tentano di bloccare inutilmente da una settimana, ed ha avuto un enorme successo.

Una settimana fa le autorità russe, preso atto del rifiuto di Durov di consegnare le chiavi di criptazione di Telegram, hanno deciso di bloccare l'applicazione di messaggistica, nota per la sua sicurezza e per le funzionalità avanzate.

Telegram però ha continuato a funzionare nonostante il blocco, appoggiandosi a servizi terzi, come proxy e VPN di proprietà di Amazon, Google e molti altri piccoli fornitori di servizi internet. La censura russa, pur non riuscendo a bloccare Telegram, ha avuto l'effetto collaterale di mettere al tappeto molti altri servizi internet, causando parecchi disagi nel paese.

Domenica pomeriggio la provocazione di Pavel Durov: lanciare dalla finestra un aereoplanino di carta (simbolo di Telegram) per mostrarte il proprio sostegno alla libertà di comunicare.

Ora le strade di Mosca sono piene di aeroplanini di carta, ma nessun problema: Durov ha ricordato a tutti gli aderenti all'iniziativa, di raccogliere tutti gli aeroplanini lanciati, per evitare di inquinare.

Anche questo giornale ha il proprio account Telegram attraverso il quale invia le notizie più importanti in tempo reale: https://t.me/vivere_news





Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2018 alle 19:29 sul giornale del 23 aprile 2018 - 1158 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica, articolo, Telegram

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTRt





logoEV