Il Comitato: "Settimana della prevenzione, ma per chi?"

comitato cittadino per la difesa ospedale di Senigallia 22/04/2018 - Ancora disagi al Pronto soccorso, secondo quanto segnalato da un dipendente dell'ospedale di Senigallia al Comitato Cittadino per la difesa dell'Ospedale. A far discutere anche il ristretto numero di persone che hanno potuto sottoporsi alle visite ei prevenzione previste per l'Open Week dell'ospedale. Di seguito le segnalazioni ricevute dal Comitato

09 aprile 2018: “Caro Comitato, come saprai dal 29 di marzo la radiologia del pronto soccorso è di nuovo guasta, siamo costretti con lo stesso numero di personale a portare tutti gli esami diagnostici dal pronto soccorso verso la radiologia centrale passando per gli scantinati, già effettuiamo decine e decine di viaggi per portare gli esami al laboratorio analisi (non possiamo fare un giro unico paziente e esami perchè non possiamo lasciare il paziente da solo), in questi giorni io e i miei colleghi siamo ridotti allo stremo delle forze con tutti gli acciacchi che ne conseguono, tutte le altre attività sono rimandate, se devo dirla tutta? Non posso dirla... anzi, va benissimo così...altrimenti rischio la censura! Perciò l'unica arma mi è rimasto il voto!”

Che dire. Solo tanta amarezza per una sanità pubblica che sta veramente riducendosi ai mini termini e che guada solo ai numeri anziché ai pazienti. Solo 5 per patologia e i primi 5 arrivati! E gli altri?

Questa è la prevenzione che assicuriamo ai cittadini? Che dire poi dei lavoratori obbligati a lavorare in condizioni precarie molto faticose a rischio della propria incolumità fisica?

Non ci riconosciamo in questo modo di gestire la sanità e aggiungiamo questo problema, la tutela dei lavoratori e la prevenzione e la cura tanto sbandierati, ma all’atto pratico tanto declassati, ai problemi già numerosi e gravissimi che stanno incombendo sul nostro Ospedale.

17 Aprile 2018: “Comitato Cittadino... tanto per dire della nostra sanità di Senigallia per la settimana dell’ OPEN WEEK dal 16 al 22 Aprile.. Conosci, previeni cura.

Ambulatorio di Senologia luogo deputato alla ricezione.

Oggi pomeriggio c’era il controllo “tiroide”, per il quale ero interessata…hanno fatto “solo 5 persone”…eravamo in tante ad essere arrivate per controllarsi... le altre sono state rimandate tutte a casa…una presa in giro ci è sembrata...siamo andate via perchè la dottoressa ne avrebbe fatte solo 5, quelle già segnate su di un foglio dalle ore 15 alle ore 16.

Anche per le visite al seno sono state scelte 5 persone, le prime 5 arrivate... anche queste segnate su un foglio... Premetto che per la visita tiroidea sono arrivata alle 14,45, alle 16 iniziava la visita, ma senza successo... il numero era già completato e tante continuavano ad arrivare e alla notizia che avrebbero visitato solo le prime 5 persone già prenotate eravamo un po' tutte alterate per il sistema adottato…

È questa la modalità di prevenire? Solo le prime fortunate accedono a conoscere l’eventuale patologia e prevenirla e curarla?...grazie”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2018 alle 12:32 sul giornale del 23 aprile 2018 - 513 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, senigallia, Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTQP





logoEV
logoEV