Montemarciano: esalazioni dall'Api, preoccupazioni per la salute dei cittadini

20/04/2018 - L’Amministrazione Comunale di Montemarciano esprime massima disapprovazione circa la grave situazione ambientale derivata dalle esalazioni maleodoranti avvertite da circa una settimana nel territorio di Falconara e, seppure attenuata, anche nel nostro Comune.

Il problema è stato causato dal trafilamento di petrolio grezzo dal tetto di un serbatoio della Raffineria API la quale, invece di avvisare in tempo reale, si è “scusata per l’accaduto” solo dopo che la popolazione residente ha iniziato ad accusare malori e presentare debita denuncia (sono circa 800 le denunce depositate) presso la locale Caserma dei Carabinieri.

Le esalazioni di benzene (e di tanti altri gas che respiriamo in maniera ignara) sono pericolosissime per la salute, con effetti cancerogeni che si possono presentare anche nel lungo periodo, come documentato dagli studi epidemiologici che hanno fotografato eccessi di patologie a Falconara (e non solo) superiori alla media regionale.

In conseguenza di ciò si manifesta preoccupazione circa le criticità della sicurezza interna ed esterna della raffineria nonché per le evidenti carenze nelle operazioni di manutenzione, soprattutto in previsione del rinnovo della Concessione che dovrebbe essere subordinato a stringenti requisiti in materia di sicurezza ambientale e di salute della popolazione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2018 alle 12:14 sul giornale del 21 aprile 2018 - 2563 letture

In questo articolo si parla di attualità, montemarciano, Comune di Montemarciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTNe





logoEV