Studente si ammala di tubercolosi all'Ipsia, scatta la profilassi nell'istituto

07/04/2018 - E' allarme tubercolosi all'Ipsia Bettino Padovano di Senigallia. Venerdì mattina l'Ufficio di Igiene e Sanità Pubblica dell'Asur dell'Area Vasta 2 ha comunicato all'istituto scolastico superiore cittadino la presenza di un caso di tubercolosi di cui è affetto uno studente dell'Ipsia.

Subito la notizia ha fatto il giro dell'istituto creando non poca apprensione oltre che fra gli studenti, anche fra i genitori, preoccupati per possibili contagi. Vittima della tubercolosi è uno studente di 13 anni, di origini straniere ma residente con la famiglia a Senigallia, che frequenta una delle prime classi dell'indirizzo chimico-moda dell'Ipsia di via Rosmini. Il ragazzino già da diversi giorni è assente da scuola.

Purtroppo quella che inizialmente poteva sembrare una banale febbre da influenza si è rivelata una ben più seria malattia infettiva. Venerdì mattina, la circolare dell'Asur ha informato l'istituto di un caso di tubercolosi, diagnosticato appunto allo studente in questione. Il ragazzino, attraverso il medico curante, è stato sottoposto a tutti gli accertamenti che hanno portato al verdetto finale: il tredicenne è affetto da tubercolosi. Con la comunicazione all'istituto si è messa subito in moto la profilassi per escludere possibili contagi. Entro la fine della giornata di venerdì tutti i genitori della classe frequentata dal ragazzino ammalato di Tbc dovrebbero essere stati informati del caso di malattia infettiva.

Dopodichè inizieranno i controlli sanitari sui compagni di classe e sugli insegnanti per scongiurare eventuali contagi. La TBC è una malattia infettiva provocata da vari ceppi di batteri che attacca prevalentemente i polmoni e si manifesta con tosse cronica e febbre alta. Si tratta di una malattia fino al secolo scorso anche mortale e lo è tutt'ora in paesi con precarie condizioni igienico-sanitarie. Nei paesi “industrializzati” la tubercolosi viene curata con terapia antibiotica ma per la guarigione è fondamentale lo stato di salute generale del paziente. I batteri della tubercolosi infatti attecchiscono prevalentemente in soggetti con condizioni di salute per vario motivo debilitate e addirittura precarie. Un caso di tubercolosi si era verificato alla scuola Fagnani nel dicembre scorso, vittima in quel caso un docente esterno. Non ci furono ulteriori contagi.





Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2018 alle 16:31 sul giornale del 09 aprile 2018 - 9513 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTmw