Incrocio tra via Trento e via Bari pericoloso: un cittadino, "Necessario uno specchio parabolico"

20/03/2018 - Incrocio pericoloso tra via Trento e via Bari a causa delle auto parcheggiate e della mancanza di uno specchio parabolico che aiuti la visibilità. Chi si trova ad attraversare non riesce infatti a vedere il traffico senza doversi sporgere sulla strada stessa e azzardare ogni volta.

A denunciarlo un senigalliese che ha chiesto un intervento da parte del sindaco. "Sembrerebbe inutile, ma uno specchio stradale rivolto verso chi viene da Via Trento in direzione Via Firenze sarebbe una cosa molto utile sia per automobilisti sia per pedoni - dice il cittadino - purtroppo, a causa delle macchine parcheggiate presso l'incrocio, la visibilità è molto ridotta anche se non sembra, e uno scontro tra auto e auto è praticamente inevitabile se i due conducenti sono distratti... Il problema può riguardare però anche le persone tra cui i bambini che ogni giorno ci passano dopo essere usciti dalla scuola Leopardi: di sicuro, la visibilità e l'istintività dei guidatori a passare velocemente di cui una parte non si ferma neanche allo stop non aiuta, quindi, perchè rischiare che qualcuno un giorno si faccia male veramente? Un sempice specchio può salvare la vita e ridurre le probabilità di incidenti."

La segnalazione inviata al primo cittadino è stata presa in consegna: "Ho inoltrato la segnalazione ai tecnici dell'ufficio strade, i quali valuteranno l'eventualità di potenziare la sicurezza dell'incrocio stradale con idonea strumentazione - afferma il sindaco - colgo l'occasione per ricordare che il Codice della Strada vieta la possibilità di parcheggiare l'automobile a meno di 5 metri da un' intersezione stradale: basterebbe infatti rispettare tutti questa prescrizione per rendere questo incrocio - come del resto tutti gli altri - più visibile e quindi meno pericoloso."

Il sindaco si riserva dunque di prendere provvedimenti, sottolineando che il rispetto del Codce della Strada da parte degli automobilisti contribuirebbe a ridurre la pericolosità dell'incrocio.





Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2018 alle 11:58 sul giornale del 21 marzo 2018 - 1096 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSQd





logoEV