Basket: dopo la sconfitta con Nardò, Foglietti: "Noi molli e nervosi. Concesso troppo difensivamente"

Senigallia 19/03/2018 - Inciampa sull'ostacolo Nardò la Goldengas Senigallia nella ventiseiesima giornata di Serie B.

I salentini trovano una serata sensazionale al tiro con Bjelic e Zaharie che rappresentano una vera e propria spina nel fianco della difesa senigalliese per tutta la durata del match (8/8 da due, 7/13 da tre e 15/21 dalla lunetta è il fatturato della coppia).

Senigallia, che doveva fare i conti con Giacomini e Giampieri non al meglio, ha dovuto inseguire per tutta la gara senza mai trovare però continuità sia nella fase difensiva che in quella offensiva.

La quarta sconfitta casalinga della stagione, a fronte di nove vittorie, ferma a quattro la striscia vincente di una Goldengas che rimane al quinto posto in classifica a quota 30 (ora in coabitazione con Porto Sant'Elpidio) quando mancano quattro giornate al termine e che vede riavvicinarsi la stessa Nardò al nono posto a quota 26 insieme a Teramo e Campli.

La festa a fine partita è dei granata con coach Olivi molto soddisfatto della partita dei suoi.

“Abbiamo fatto senza ombra di dubbio una buona gara.

Non si vince a Senigallia se oltre all'attenzione e alla concentrazione che abbiamo messo in difesa non si esprime anche un basket di qualità.

Abbiamo preparato la gara avendo un grande rispetto di Senigallia perchè la Goldengas è una formazione che gioca molto bene, un basket semplice ma con grande qualità e grande tecnica e arrivava a questa partita reduce da quattro vittorie consecutive. Abbiamo lavorato tanto per contenere gli isolamenti dei giocatori principali senigalliesi.

Soprattutto però abbiamo avuto un buon impatto alla gara.

Sapevamo che Senigallia nella maggior parte delle gare parte sempre forte, soprattutto in casa. Aver imposto noi dei buoni ritmi, delle buone giocate e delle buone trame offensive fin dall'inizio ha fatto capire che siamo venuti con l'atteggiamento giusto.

Per noi è una grandissima vittoria.”

Umore diametralmente opposto sulla panchina senigalliese con coach Foglietti che non ha visto la solita Goldengas.

“Non è stata la Senigallia che ci eravamo abituati a vedere, quella tosta in difesa e pronta a punire in attacco. Questa volta abbiamo subito le iniziative di Nardò che è comunque un'ottima squadra che punta ai playoff.
Non siamo mai stati sopra nel punteggio e abbiamo subito 88 punti, molto al di sopra rispetto le medie e molto al di sopra rispetto a quello che solitamente concediamo.

Siamo partiti un po' mosci e gli avversari ne hanno approfittato subito. Poi ci siamo innervositi, abbiamo fatto diverse forzature e concesso troppo difensivamente.

Con i risultati che ci sono stati una vittoria ci avrebbe dato qualche possibilità in più in vista dei playoff. Il nostro calendario da qui alla fine è molto duro e può ancora succedere di tutto.

Domenica andiamo a Matera, un altro scontro diretto con una squadra ricca di esperienza e talento che sta attraversando un momento di forma simile al nostro alla ricerca di un posto ai playoff.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2018 alle 10:50 sul giornale del 20 marzo 2018 - 478 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSNC





logoEV