Adolescenti e isolamento, la conferenza al Liceo Medi

Liceo Medi di Senigallia 18/03/2018 - Ne abbiamo viste di stagioni adolescenziali ma come questa proprio mai. Figlia di famiglie spesso assenti, spaccate o inesistenti, presenta delle caratteristiche per le quali moltissime famiglie sono preoccupate.

E lo dimostrano il tutto esaurito di Crepet di qualche giorno fab - gruppi di genitori che si autorganizzano per capirci meglio- e la presenza di moltissimi genitori di ieri alla Conferenza che si è tenuta presso l’aula Magna del Liceo Medi, organizzata dal Comitato dei Genitori proprio per trattare uno dei temi più sentiti dagli educatori. Il perno intorno al quale sta girando tutta la discussione sulle tecnologie digitali e le loro spesso spaventose conseguenze si sta rivelando molto debole perchè stiamo combattendo l'effetto e non la causa.

La causa, purtroppo stranota, è quella della mancanza di relazioni autentiche tra genitori e figli che determina quell'isolamento che solo con la bulimia digitale si riesce a compensare. Quindi ci troviamo in una fase storica, dominata da questo nuovo problema, sul quale tantissimi genitori chiedono di essere informati, ed è quello che sabato sera il Comitato dei Genitori ha voluto fare invitando il Prof. Alessandro Ricci, psicologo e psicoterapeuta, professore presso l’Istituto di Psicologia dell’Educazione della Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma e Professore della Scuola Superiore di Specializzazione in Psicologia Clinica nella stessa università, esperto di problemi adolescenziali ed autore di numerosi saggi sul tema.

Il Titolo di quest’ultimo convegno quello della ’”Onnipotenza digitale” o meglio come influisce la rete sulla personalità degli adolescenti. Il taglio era sicuramente quello della questione digitale che inchioda i nostri ragazzi per ore davanti ai nuovi media e spaventa i genitori che non sanno come affrontare la situazione. Tuttavia, si è voluti andare più a fondo cercando di capire perché oggi l'adolescenza presenti delle fragilità così tanto pesanti. Gli intervenuti, che non erano solo genitori degli alunni del Liceo, ma provenivano anche da altre scuole e da altri ambiti, hanno apprezzato moltissimo la trattazione dell’argomento.

Il Comitato organizzatore dell’evento intende pertanto ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dello stesso: il Dirigente Scolastico, Prof. Sordoni, per la disponibilità prestata dall’Istituto, il Comune di Senigallia ed in particolare il Sindaco Mangialardi, per il patrocinio dato all’evento ma soprattutto tutti i numerosi genitori intervenuti che hanno contribuito con la loro partecipazione al dibattito al successo dell’iniziativa. Il “Comitato dei genitori del Medi” nell’esprimere soddisfazione per la riuscita dell’evento, resta impegnato nell’organizzarne altri con l’intento di fornire un servizio utile a tutta la cittadinanza e nell’augurio che la stessa risponda, come avvenuto, in modo sempre più sentito e partecipativo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2018 alle 16:13 sul giornale del 19 marzo 2018 - 1255 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, Adolescenza, liceo medi di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSLX