Rotary: "Azione Giovani", iniziative per i giovani del Bettino Padovano

16/03/2018 - Il Rotary club Senigallia presenta le opportunità dell’”Azione Giovani” agli studenti dell’Istituto Bettino Padovano. Alla presenza della Dirigente scolastica prof.ssa Anna Maria Nicolosi, una delegazione del Rotary club Senigallia ha incontrato nella due giorni 13-14 marzo, presso l’Aula Magna dell’Istituto Bettino Padovano, numerosi studenti delle classi 2°, 3°, 4° e 5°; l’obiettivo era far conoscere ai ragazzi i tanti progetti che il Rotary International sta portando avanti per le giovani generazioni e festeggiare il cinquantesimo compleanno del Rotaract.

Dopo il saluto del presidente Avv. Massimiliano Belli, la prof.ssa Gianna Prapotnich, Delegata Interact del Distretto Rotary 2090, ha spiegato ai giovani presenti cosa siano e come funzionano l’INTERACT, una rete giovanile globale che conta quasi 250.000 ragazzi tra i 12 e i 18 anni distribuiti in 120 nazioni il cui scopo è servire in amicizia, realizzare progetti per la comunità e per le scuole ed il ROTARACT, un’associazione di giovani tra i 18 e i 30 anni con le medesime finalità umanitarie e benefiche del Rotary; erano presenti giovani soci di entrambi i club della città i quali, introdotti dal prossimo presidente del Rotary Senigallia per l’anno 2018/2019 dott. Learco Perini, hanno preso la parola sottolineando l’importanza della condivisione, del lavoro di squadra e della solidarietà.

La prof.ssa Prapotnich – delegata del Governatore Valerio Borzacchini e presidente della Commissione Azione Giovani del Club - ha quindi posto l’accento sull’importanza di un altro progetto già partito nelle scuole della città. Grazie alla prevenzione, possiamo ridurre di un terzo l’insorgenza dei tumori e, per questo, è importante insegnare a praticarla soprattutto dalla giovane età. Ecco la ragione per cui il Rotary Club Senigallia ha fortemente voluto e coordina, con la prof.ssa Rossana Berardi, il progetto “RotariSani” il cui obiettivo dichiarato è combattere il tumore attraverso quell’insieme di attività che possono consentire di eliminare, o comunque allontanare, le cause di insorgenza della malattia. La dott.ssa Elena Viezzoli, rotariana senigalliese e tutor del progetto, ha parlato del R.Y. E.- SCAMBIO GIOVANI, un’interessante iniziativa promossa dal Rotary International che ha già consentito, a tanti ragazzi e ragazze, di incontrare loro coetanei di differenti nazioni per conoscere diverse culture e fare un’esperienza che li accompagnerà per tutta la vita.

Per la prima volta, il Rotary Club Senigallia offrirà agli studenti Emma Bruscia e Tommaso Savini, l’opportunità di vivere l’esperienza in reciprocità dello “scambio breve”: i ragazzi voleranno, la prima in Ohio mentre il secondo in Svezia, ed accoglieranno i loro omologhi, a Senigallia, la prossima estate. L’argomento è di stretta attualità dal momento che, proprio in questi giorni, l’Istituto Padovano ospita una delegazione scolastica proveniente da Toronto – Canada dove, in giugno, si svolgerà la Convention Mondiale rotariana alla quale parteciperanno, insieme a 60 mila rotariani provenienti da tutto il mondo, proprio Elena Viezzoli e Gianna Prapotnich con una delegazione del Distretto 2090 (Marche – Abruzzo – Umbria e Molise).







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2018 alle 20:18 sul giornale del 17 marzo 2018 - 978 letture

In questo articolo si parla di attualità, rotary club, senigallia, rotary club senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSKb





logoEV