Baldelli (FdI): "I candidati Pd e M5S scomparsi dalla campagna elettorale"

Giorgia Meloni e Antonio Baldelli incontrano a Pesaro le forze dell'ordine 01/03/2018 - "In questa campagna elettorale dopo essermi occupato di contenuti, programmi e impegni per il territorio, oggi mi trovo costretto a denunciare la fuga dei due miei principali avversari, Alessia Morani (Pd) e Andrea Cecconi (M5S) ".

E' quanto affermato oggi a Pesaro, in conferenza stampa, da Antonio Baldelli, capolista di Fratelli d'Italia alla Camera nel collegio Marche Nord (Pesaro e Ancona). "La Morani si è data alla fuga di fronte al mio invito a un confronto pubblico con la stampa, rivoltole a margine dell'assemblea Cisl dove la candidata Pd ha raccontato una serie di cose non vere su sanità, imu agricola e privatizzazione di poste italiane, arrivando ad essere contestata persino dal pubblico.

Ma, su facebook, la Morani ha comunicato di non accettare il confronto, sostenendo di non avere più nemmeno un'ora libera per il resto della campagna elettorale. Comprendo la sua necessità di fuggire, visto che la candidata Pd rimarrà alla storia per aver invitato gli anziani, che a causa delle loro modeste pensioni non arrivano a fine mese, a vendere la loro casa alla banche, consigliandogli di ricorrere al prestito ipotecario introdotto dal governo Renzi col voto favorevole del Pd ma con quello contrario di Fratelli d'Italia". Poi Baldelli si rivolge a Cecconi, candidato Cinque Stelle, definendolo un ectoplasma.

"E' stato colto con le mani nella marmellata da una trasmissione tv a taroccare bonifici bancari, facendo finta di restituire una minima parte della sua indennità da parlamentare che peraltro nessuno gli aveva chiesto di restituire. Allora mi chiedo: se, quando erano all'opposizione, sono riusciti a taroccare dei bonifici di finta restituzione di denaro, cosa faranno personaggi di tale calibro qualora dovessero arrivare al governo? Vorrei dunque avere un confronto anche con Cecconi ma lui, come la Morani, è fuggito, arrivando addirittura ad oscurare la sua pagina facebook.

Per confrontarmi con i due candidati avversari dovrò quindi rivolgermi a Chi l'ha Visto, anche se Cecconi sembra sia stato avvistato in una località di montagna a trascorrere la settimana bianca, magari in hotel cinque stelle, in barba ai suoi elettori". Baldelli conclude: "L'onestà non è prerogativa di un partito, né uno slogan da gridare in piazza, ma caratteristica dei singoli. Con orgoglio mostro dunque il mio certificato penale senza alcuna macchia".

Il capolista di Fratelli d'Italia al collegio Marche Nord rivolge infine un appello agli elettori: "La scelta è fra chi non ha mai rappresentato il territorio ma solo interessi di partito o propri, come Alessia Morani e Andrea Cecconi, e fra chi invece si è sempre battuto in difesa di quel territorio. La differenza fra me e loro? Io sono qui in mezzo agli elettori, loro se la sono data a gambe levate".





Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 01-03-2018 alle 09:11 sul giornale del 02 marzo 2018 - 635 letture

In questo articolo si parla di politica, Antonio Baldelli, forze dell\'ordine, giorgia meloni, spazio elettorale autogestito, fratelli d\'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSa6