Civitanova: arrestato un tunisino rientrato illegalmente in Italia

polizia stradale 23/02/2018 - Nel tardo pomeriggio di giovedì, gli agenti del Commissariato di P.S. di Civitanova Marche hanno rintracciato un cittadino tunisino, denunciato all’A.G. per il possesso di alcune dosi di eroina. L'uomo nella giornata di venerdì è stato accompagnato al centro per rimpatri di Bari per l’espulsione dal territorio nazionale. Gli agenti procedevano anche al controllo degli altri stranieri che erano in compagnia del tunisino.

Durante i controlli effettuati dalla polizia è stato identificato un altro cittadino tunisino di 30 anni il quale, dagli accertamenti svolti, risultava essere già stato espulso coattivamente dall'Italia alcuni mesi fà in forza di un provvedimento di espulsione emesso dalle Autorità della provincia di Agrigento.

Essendo quindi rientrato illegalmente in Italia è stato arrestato e messo a disposizione dell’A.G. in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Anche questo secondo uomo verrà nuovamente espulso dal territorio italiano.

Il cittadino tunisino, poi a seguito dell'udienza di convalida dell'arresto tenutasi presso il Tribunale di Macerata nella mattinata di venerdì, è stato sottoposto all'obbligo di dimora con obbligo di firma fino al 7 marzo prossimo, data in cui verrà celebrato il processo.


di Rachele Giordano
redazione@viveremarche.it

 




Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2018 alle 18:31 sul giornale del 24 febbraio 2018 - 533 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, polizia stradale, articolo, rachele giordano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRZb





logoEV