Basket: Fabriano-Senigallia, post partita, Foglietti, "Più vicini alla salvezza diretta"

Senigallia 19/02/2018 - Una vittoria epica, al termine di una battaglia durata per tutti i 40 minuti. Senigallia espugna il PalaGuerrieri di Fabriano nonostante il clima infernale, nonostante i duemila tifosi a sostenere la squadra di casa, contro una formazione che non si è data per vinta mai.

La Goldengas poteva crollare da un momento all'altro in tutte quelle occasioni che hanno visto i padroni di casa rientrare in partita recuperando quella decina di punti che i biancorossi avevano messo tra loro e padroni di casa. La tripla subita sulla sirena del terzo quarto poteva fare malissimo al morale di Senigallia, ma così non è stato.
L'incessante sostegno dei 200 e più tifosi biancorossi al seguito, la capacità di resistere nei momenti di difficoltà aggrappandosi alle proprie certezze (leggasi Paparella e Pierantoni), così come quella di trovare vie “alternative” per portare il proprio mattoncino (i rimbalzi e i viaggi in lunetta, fondamentali nel finale, di Tortù e Giampieri ad esempio), hanno permesso ad una Goldengas matura e concreta di espugnare il non facile parquet fabrianese.

Una vittoria che dà sicuramente morale oltre che certezze e mantiene Senigallia nella parte alta di una classifica che per quanto riguarda le posizioni di prestigio dal quarto all'ottavo posto rimane cortissima ma, forse, allontana definitivamente la zona playout con Giulianova (20) staccata di fatto di quattro vittorie in virtù dello scontro diretto favorevole.

Coach Foglietti è chiaramente soddisfatto della prova dei suoi ragazzi e ci tiene a chiarire l'episodio finale.
“Siamo molto contenti perchè è una partita che pesava molto visto il calendario che ci spetta nelle prossime partite. Mi piace il modo con cui siamo stati sempre avanti e abbiamo resistito ai loro ritorni. Questi sono due punti che ci avvicinano alla salvezza diretta. Giocare davanti ad un pubblico così è sempre un piacere e i giocatori in campo non vogliono mollare mai.
Abbiamo dimostrato di essere una squadra con gli attributi e non parlo solamente della prestazione di Paparella o Pierantoni. Tutti hanno dato qualcosa rendendosi utili per portare a casa la vittoria su un campo difficile dove Fabriano aveva perso solo due volte.
Per finire ci tengo a dire che l'ultimo time out a 9 secondi dal termine non voleva essere una mancanza di rispetto verso nessuno, ma l'intenzione era solamente quella di spsotare nella metà campo d'attacco la nostra rimessa per essere più tranquilli.”

L'indiscusso MVP del match è Paparella autore di una prestazione monstre che va oltre i 35 punti messi a referto.
“C'era una bella cornice di pubblico, era una partita tosta, bisognava vincere e abbiamo vinto un bel derby.

Era molto importante per la classifica, adesso abbiamo un calendario molto difficile e quindi non potevamo lasciare punti per strada. Abbiamo dimostrato tanto carattere di squadra. Per un paio di volte siamo andati avanti di una decina ma loro ci hanno ripreso sempre abbastanza velocemente e non è sempre facile, fuori casa, tornare avanti di nuovo. Non siamo mai andati giù di testa resistendo nei momenti più difficili e questo ci deve dare ulteriore carica.

Nell'ultimo periodo Fabriano era già in bonus dopo tre minuti, siamo stati bravi ad attaccare forte con decisione. Avere la possibilità di andare in lunetta ti dà fiducia e quando dalla lunetta abbiamo queste percentuali diventa tutto un po' più facile.
Adesso godiamoci questa vittoria fino a martedì e poi pensiamo a Bisceglie perchè da qui alla fine ci aspettano sette finali. Abbiamo fatto molto bene fino ad ora e non possiamo assolutamente mollare adesso.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2018 alle 10:21 sul giornale del 20 febbraio 2018 - 664 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aROb