Camera unica: incontro in Regione tra Ceriscioli, Bora e rappresentati camerali

16/02/2018 - Gettate in Regione Marche le basi della Camera di commercio unica. Incontro tra il presidente della Regione Luca Ceriscioli e assessora alla Attività Produttive Bora con i rappresentanti del sistema camerale con l’obiettivo di costituire un tavolo tecnico e dar vita ad un protocollo d’intesa.

Sarà un pool, che mette insieme i servizi competenti regionali e i segretari generali delle 5 Camere di commercio, che ragionerà sulle principali linee di attività. Vari gli ambiti che potrebbe gestire la Camera unica: si va dall’internazionalizzazione, al turismo, fino alle eccellenze agroalimentari. Molto rilevante la semplificazione burocratica tramite lo sportello unico delle attività (SUAP) e l’assistenza tecnica per la gestione di fondi comunitari per il sisma. La Regione ha già messo a bilancio tre milioni per finanziare le nuove attività di collaborazione tra le Marche e la futura Camera unica.

L’assessora Bora ha sottolineato l’importanza dello spirito collaborativo e le opportunità nell’ambito di una sinergia tra i due enti nella gestione dei fondi per il sisma. I rappresentanti camerali hanno apprezzato la proposta del presidente Ceriscioli di formalizzare il legame di collaborazione tra Regione e sistema camerale nella forma più strutturata e stabile della delega di funzioni con uno strumento normativo regionale. Anche la proposta del tavolo tecnico reso immediatamente operativo - hanno ribadito i vertici camerali - evidenzia la volontà di uscire dalla fase dichiarativa per entrare nella concretezza.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2018 alle 12:16 sul giornale del 17 febbraio 2018 - 410 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRKt





logoEV